A cura di Mario Cardone

Un blitz di venerdì pomeriggio (8 giugno) dei vigili urbani di Pompei, guidati dal comandante Gaetano Petrocelli, che hanno operato nella periferia sud ovest (ai confini con Castellammare di Stabia), ha consentito di mettere i sigilli ad un cottage in legno con piscina, che sarebbe stato realizzato abusivamente su un terreno agricolo senza autorizzazione di sorta.

L’infrazione è stata scoperta nella periferica via Casone. E’ stata regolarmente notificata al proprietario del terreno (e del cottage) e comunicata alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata per l’apertura di un fascicolo giudiziario che dovrebbe portare al ripristino dello stato originario dei luoghi.

L’operazione di contrasto all’abusivismo è stata resa nota con comunicato stampa. Rientra nel quadro di interventi programmati che procedono con notevoli sacrifici del personale della Polia Locale, a causa dei numerosi esodi dal servizio (sia per quanto riguarda i vigili urbani che l’ufficio tecnico) non ancora ripianati con nuove assunzioni.

Riuscire a tenere la guardia alta in questo periodo è lodevole per l’Amministrazione comunale anche se c’è molto arretrato nel contrasto dell’abusivismo di nuova generazione. Mentre giacciono ancora ferme negli scaffali le oltre tremila pratiche di condono che attendono una risposta.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook