A cura della Redazione

Prende il via, da oggi, il concorso di idee “LO(n)GO design contest”, promosso dalla Prelatura Territoriale di Pompei per la creazione di un progetto grafico che, con unico logo, riesca a comunicare l’evento che 150 anni fa, in contrada Arpaia, dava inizio alla storia della Nuova Pompei. In quella località, Bartolo Longo ricevette l’ispirazione: «Se cerchi salvezza, propaga il Rosario. È promessa di Maria». Da quell’ottobre 1872 inizia un nuovo corso per la vita del Beato e per il territorio pompeiano.

Nel corso di questo anno giubilare longhiano, il Santuario di Pompei ha in programma una serie di eventi e di celebrazioni che saranno indicati proprio con il logo del contest.

Al concorso possono partecipare tutte le persone interessate che abbiano un’età compresa tra i 15 e i 35 anni, con residenza o domicilio a Pompei. Il logo dovrà essere di impatto e con una forte riconoscibilità e, soprattutto, dovrà avere forte capacità comunicativa. La partecipazione è gratuita e la proposta può essere presentata via e-mail scrivendo a [email protected], con oggetto “LO(n)GO design contest”. Le proposte dovranno pervenire inderogabilmente entro il 31 agosto 2022, alle ore 12 e dovranno contenere nome e cognome del proponente, i suoi contatti, il logo presentato in formato vettoriale (PDF o EPS o Al), motivazione scritta sulle scelte grafiche e dichiarazione liberatoria sull’uso del prodotto intellettuale. Le proposte saranno valutate da una Commissione presieduta dall’Arcivescovo Prelato di Pompei e composta da tre sacerdoti della Prelatura, un esperto di grafica e un giornalista professionista. La Commissione valuterà le proposte presentate in base alla creatività e originalità, immediatezza e forza comunicativa, coerenza con le finalità e l’identità della Prelatura, esaustività e riproducibilità. La proposta vincitrice sarà premiata con un buono spesa da 1000 euro, da spendere in un negozio della grande distribuzione informatica.

Il bando è stato pubblicato sul sito ufficiale della Prelatura di Pompei www.chiesadipompei.it, sul quale sarà anche resa pubblica la graduatoria finale del concorso.

MARIDA D'AMORA