A cura di Antonio Borriello

Pare che ci sia una "grande casa cinematografica americana", di cui non si può fare il nome per ovvie ragioni, che intende acquistare la settecentesca Villa Guerra, in località San Gennariello, uno dei più importanti gioielli del patrimonio immobiliare del comune di Torre del Greco. L’interesse dei produttori statunitensi, scaturisce a seguito della produzione di un remake all’ombra del Vesuvio di due famosi film “Psycho” e “Gli uccelli”, del maestro del brivido Alfred Hitchcock. Al fine di concludere un buon business, si sa come sono gli americani, sono spendaccioni, la vorrebbero comprare e non badano a spese. Ed infatti, nonostante il vergognoso degrado, l’evidente pericolo e l’inaccettabile abbandono in cui versa, i cineasti d’oltreoceano sono decisi a prendere la suggestiva Villa del Miglio d’Oro.

Oggi, un immobile/set spettrale, ottimo per il genere horror, con tanti servizi annessi e connessi, tra cui spiccano gli immancabili bidoni colorati, rifiuti di ogni genere e comfort di particolare eleganza, come divani griffati, materassi singoli e matrimoniali delle migliori marche. E pensare che nel 2012 l’Amministrazione in carica, a completamento dell’avvenuta riqualificazione dell’area, segnatamente di piantumazione, nuovi impianti fognari, rifacimento del manto stradale e illuminazione, si apprestava a ristrutturare Villa Guerra per realizzare una caserma da affidare alla Guardia di Finanza.