A cura di Domenico Salvatore

La grande boxe al PalaSiani di Torre Annunziata.

La Boxe Vesuviana, con il patrocinio morale del Comune di Torre Annunziata, dal 4 al 6 novembre, ha organizzato il torneo nazionale femminile a squadre di pugilato WBL (Women Boxing League).

Le atlete italiane più forti e titolate si confronteranno sui due ring allestiti nella tensostruttura del Liceo Pitagora-Croce di via Tagliamonte.

La conferenza di presentazione dell'evento, svoltasi nell’aula magna del Liceo, è stata moderata da Remo D’Acierno, giornalista e fotoreporter mantovano presso Reporpress Agency.

«La boxe femminile nel corso degli anni ha fatto notevoli passi avanti» esordisce il giornalista, prima di presentare successivamente al pubblico gli ospiti: Biagio Zurlo, Marco Consolati, Agostino Cardamone, Rosario Africano, Enrico Apa e  Aldo Ferrara, oltre al dirigente scolastico Benito Capossela.

Il primo a prendere parola è Aldo Ferrara, che ringrazia i presenti e manda un grande "in bocca al lupo" alle atlete. Ferrara è vicepresidente del Comitato Regionale Campano della Fpi da oltre vent'anni. 94 anni, l’anno prossimo l’arbitro “emerito” vanterà un primato nazionale, in quanto è il tesserato in carica di maggiore anzianità della Federazione Pugilistica Italiana: ottanta anni, nel corso dei quali è stato pugile, arbitro e quindi dirigente federale.

Agostino Cardamone, ex pugile e campione dei pesi medi, allenatore di pugilato nella palestra A.S.D. Pugilistica Cardamone: «Gli ostacoli superati sono stati molti nella mia vita. E ce ne sono soprattutto per la boxe femminile, perché prima questo sport era considerato solamente per uomini. Ma le ragazze sono state molto brave e determinate per cambiare questa mentalità»

In seguito, interviene Biagio Zurlo, allenatore della Boxe Vesuviana: «Sono sicuro che sarà una bella competizione, anche perché giochiamo in casa con Irma Testa, e sappiamo quale impatto può avere. Noi ci siamo accollati molte spese per realizzare questo evento, ma lo facciamo per passione ed è per questo che dico “Vivete la città”. Torre annunziata vive anche con queste iniziative e le strutture sono disponibili per chiunque voglia utilizzarle. Oggi pomeriggio (venerdì 4 novembre, ndr) ricordo che combatterà Irma Testa».

Il microfono passa a Rosario Africano, patron della Boxe Vesuviana: «A me il pugilato non piaceva, mi ci hanno trascinato dentro ed ora non posso più farne a meno. Però, scherzosamente parlando - preferisco il pugilato femminile perché le donne hanno più grinta e determinazione. Con loro non ci si annoia mai».

Infine, l’arbitro Enrico Apa si occupa del sorteggio delle squadre partecipanti.

Il torneo si divide in due categorie: Elite 1° (8 squadre); Elite 2° (5 squadre).

Elite 1°:
Marche vs Campania
Lazio vs Lombardia
Abruzzo vs Toscana
Puglia vs Veneto

Elite 2°:
Puglia vs Toscana

Campania, Lazio e Marche sono direttamente in semifinale.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook