A cura di Domenico De Vito

La terza edizione della gara nazionale online “Taekwondo Olympic Dream – Art Tournament 3“, organizzata dalla Federazione Italiana Taekwondo, presieduta dal presidente federale Angelo Cito, ha visto impegnati oltre 300 atleti che si sono sfidati in diverse specialità come il “Freestyle, potenza, creatività, 540° e  720°.

I fratelli Longobardi con le loro brillanti prestazioni agonistiche continuano a portare pregio e lustro alla loro società di appartenenza, l’ACSD STABIAE PRANA-KI e si impongono con forza nella loro categoria conquistando quattro prestigiose medaglie.

L’A.C.S.D. STABIAE PRANA-KI , schiera sul tatami anche il suo prestigioso Maestro Roberto Longobardi, che in veste di atleta senior conquista un argento e un bronzo nella specialità “creatività” e nelle tecniche acrobatiche “540° e 720°”. Il giovane maestro non ha esitato a scendere in campo mostrando le sue spiccate doti di tecnica e grande creatività che lo hanno portato a conquistare ben due medaglie nazionali.

Nella stessa giornata spogliatosi dalle vesti di atleta ha guidato il proprio fratello e allievo Angelo Longobardi, nella categoria cadetti ,a conquistare un prestigioso oro nella specialità “potenza”. Angelo si è esibito in una spettacolare rottura di tre tavolette in volo ad un altezza di circa due metri e venti.

La giornata agonistica del team stabiese, termina con un'altra prestigiosa medaglia di bronzo che ha visto protagonista l’atleta Junior Domenico Longobardi, che elevandosi in volo ha  superato un ostacolo alto circa un metro e venti, eseguendo una rottura di tavoletta. Ha terminato la sua azione di potenza rompendo in volo contemporaneamente tre tavolette di legno.

Tre atleti eccezionali che con la loro tenacia e umiltà riescono in ogni gara a raggiungere quasi sempre il podio nonostante siano dei veri e propri guerrieri, specialisti nell’arte del combattimento,  pluricampioni regionali ed interregionali, artefici di podi nazionali ed internazionali . L’ACSD Stabiae Prana-Ki guidata dal maestro Roberto Longobardi cintura nera III Dan, arricchisce il suo prestigioso medagliere nazionale, con Roberto, Domenico e Angelo Longobardi che continuano a mietere successi anche se privati della palestra in cui si allenavano prima di questa terribile pandemia che ha messo in ginocchio la nazione e in speciale modo gli sport da contatto. Infatti numerose palestre scolastiche del comprensorio sono state requisite e sono divenute aule scolastiche negando di fatto ai campioni e  a tutti gli atleti di potersi allenare.  Molte palestre scolastiche cittadine sono ancora inutilizzabili e atleti dalla grande levatura come Roberto, Angelo e Domenico Longobardi , sono costretti ad allenarsi in spazi aperti e inappropriati al solo scopo di continuare a coltivare un sogno olimpionico.

Nella seduta di allenamento odierna il Vice Presidente del team stabiese, Rosaria Di Vizia, ha evidenziato  ed  elogiato la forte atleta di Torre Annunziata, Valentina Sorrentino, che ha sostenuto una brillante gara nella specialità “potenza” ed è giunta ad un passo dal podio dimostrando di possedere tutte le doti necessarie per diventare una vera campionessa.

I tre fratelli stabiesi continuano a cavalcare la strada del successo portando nel cuore e sempre più in alto i colori della loro città natia  e di Santa Maria La Carità , la città in cui vivono da diversi anni e che più volte li ha insigniti del prestigioso “premio al merito sportivo”.