A cura di Domenico Gagliardi

Ancora una vittoria per l'Oplonti Pro Savoia. La formazione di Teore Grimaldi si aggiudica il match amichevole contro la Scafatese disputatosi al Giraud di Torre Annunziata questo pomeriggio.

Decide una rete di Tommaso Manzo su una splendida punizione al 20' del secondo mini-tempo di gioco. Già, perché la gara si è articolata su tre frazioni di mezz'ora ciascuna. Scelta dettata probabilmente dal caldo torrido della giornata, che comunque non ha scoraggiato un centinaio di tifosi dall'assistere alla partita.

Il Savoia ha quasi sempre tenuto in mano le redini del gioco, anche se all'inizio gli avversari hanno spaventato i bianchi con una traversa. Guarro, uno dei migliori, ha fallito un rigore e centrato un palo, e diverse sono state le occasioni per i padroni di casa di arrontandare il punteggio.

In definitiva, buona la prestazione della squadra di Grimaldi, che nel terzo mini-tempo ha schierato sul campo ben nove under, rivoluzionando l'undici iniziale.

La contestazione. A rendere ancor più rovente il clima ci hanno pensato i tifosi. Dagli spalti sono stati intonati cori contro la società. I supporters oplontini hanno chiesto  “serietà” ai due presidenti Todisco ed Arpaia. Un malcontento già trapelato nel pre-partita, con uno striscione che ha fatto la sua comparsa all’esterno del Giraud, che recitava testualmente: “Stanchi della poca serietà… I concerti fateli nella vostra città”. Esplicito riferimento alla manifestazione di presentazione della squadra in programma al Giraud domenica prossima, 30 agosto, al termine dell’amichevole contro il Pomigliano. Cantanti “di grido” non ce ne saranno, come inizialmente paventato, mentre si esibiranno gruppi musicali torresi che hanno dato la loro disponibilità in via del tutto gratuita. Insomma, sarà un evento di basso profilo, senza troppa enfasi, quello che accompagnerà la presentazione della squadra e degli organi dirigenziali.

La conferenza post partita. “Inizialmente avevamo pensato di fissare un prezzo modico per il biglietto - ha spiegato Arpaia -, e devolvere l’incasso all’organizzazione della festa patronale del 22 ottobre. Volevamo anche ospitare cantanti alla moda, ma si è creato un vero e proprio caso. Abbiamo ritenuto opportuno assicurare l’ingresso libero per avere quanti più tifosi sugli spalti a salutare la squadra”.

La conferenza post-gara si è però aperta con un piccolo”giallo”. “Sono preoccupato dell’assenza di Todisco al Giraud - ha esordito Arpaia -. Fino ad oggi, era stato sempre presente alle partite. Un fatto allarmante”.

Arriva poi la precisazione dell’addetto stampa Saverio Russo: “Todisco era assente per impegni professionali”. Tutto chiarito, almeno per ora.

Arpaia ha anche commentato la contestazione dei tifosi. “E’ del tutto legittima. Ma noi continuiamo ad andare avanti con il nostro progetto”.

A parlare è poi l’allenatore Grimaldi, che si sofferma sulle indicazioni ricevute dai suoi giocatori in campo. “Sono soddisfatto della prova della squadra - ha detto il tecnico ex Frattese -. I ragazzi erano un po’ stanchi in virtù dei carichi di lavoro di questi giorni. E questo si è notato soprattutto nella prima parte del match. Poi siamo migliorati nella seconda parte della gara. Dobbiamo lavorare per aumentare l’intensità di gioco, ma complessivamente sono contento della prestazione”. Parole di elogio, infine, per Pasquale Imparato, che ha deciso di lasciare i bianchi. “E’ un grande uomo - ha affermato Grimaldi -, una persona onesta ed intelligente. Il mio rapporto con lui, sul piano umano, resta ottimo”.

Capitolo mercato. Il diggì Felicio Ferraro ha annunciato gli arrivi, ufficiali, di Angelo Mocerino e del terzino torrese Michele Tancredi, 17 anni appena, proveniente dal Latina. Resta aperta la pista Moxedano (figlio), ma il ragazzo - ha sottolineato il direttore generale - deve risolvere problemi di natura personale. Almeno due i tasselli da riempire, in difesa ed in mediana. E, magari, un altro attaccante, in grado di dare il cambio a Luca Balzano qualora ce ne fosse necessità. Il centravanti oplontino contro la Scafatese non è sceso in campo per un affaticamento agli adduttori che sarà valutato approfonditamente con esami clinici. In stand by Pellegrino Albanese, avvistato oggi allo stadio.

“I tifosi devono sapere che il mercato si chiude il 17 settembre - ha dichiarato Arpaia -. Restiamo vigili sulle opportunità che potrebbero presentarsi e, se ce ne saranno, ne approfitteremo”.

Ultima nota su Maradona Jr. “Lui sa che ha poche possibilità di giocare con continuità - ha spiegato Arpaia -. Se ci saranno richieste da altre società, lo accontenteremo”.