A cura di Salvatore Cardone

Per un... rigore sbagliato, fallisce la grande impresa. Parliamo della partecipazione della squadra dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata al Campionato nazionale forense di calcio, la cui fasa finale si è disputata a Messina.

I torresi hanno battuto prima i padroni di casa 2 a 0poi il Bari per  4 a 1, i campioni d’Italia in carica. Qualificandosi così per la finalissima con il Palermo che si è giocata il 2 giugno. La partita è terminata con un pareggio,3 a 3, e si è passati ai rigori. Purtroppo per un solo penalty gli oplontini sono stati sconfitti per 4 a 3 e, includendo  le reti, per 7 a 6.

Ma le emozioni sono state tante in questo torneo, fortemente voluto dal presidente del consiglio dell’Ordine Gennaro Torrese e dagli avvocati Pasquale Damiano, Umberto Giugliano e Rino Santoro. Sul podio sono stati premiati con una coppa la squadra di Torre Annunziata per il secondo posto e con un trofeo il capocannoniere Rocco Anatriello che ha segnato 6 goal nelle tre partite. Un formidabile record quello dei calciatori-avvocati dell’Ordine oplontino che anche l’anno scorso sono stati vicecampioni e due anni fa hanno addirittura vinto la Coppa Italia! 

Un’equipe temibile che nelle qualificazioni ha surclassato Tivoli, Foggia e Bologna, classificandosi al primo posto. E che nelle nove partite giocate ha ottenuto sette vittorie e due pareggi, perdendo solo dal dischetto con un rigore di differenza l’ultima partita. Un risultato complessivo molto positivo e soddisfacente, grazie  anche all’allenatore Massimo Noviello che ha dato alla squadra una formidabile preparazione atletica e un’ottima tattica di gioco in campo.          

Diversamente, invece, per la rappresentativa della  squadra di calcio dell’Ordine degli Avvocati oplontina, che ha vinto con una valanga di goal il quadrangolare (poi trasformato in triangolare per la mancanza dell’equipe del Santuario di Pompei) “Un sorriso per i nonni”, organizzato a Pompei.

Sul campo del centro sportivo “Golden Five” della città mariana si sono affrontate le squadre di calcio a cinque dei Vigili urbani di Pompei, dell’USSI Campania e quella del Foro oplontino. È stata una giornata dedicata agli ospiti della casa di riposo “Borrelli”, nell’ambito del progetto Campus 3S (Salute, Sport e Solidarietà) e i partecipanti hanno onorato questa iniziativa con bei momenti di calcio.

La vittoria dei torrresi è stata ottenuta con un largo margine di reti, una quindicina, nelle due partite giocate.