A cura di Domenico De Vito

Giancarlo Genisio, nato a Genova il 10 Aprile del 1943.

Arriva a Torre Annunziata nel novembre del 1965, durante il mercato di riparazione, insieme a Inferrera, Mainardi ed Esposito che vanno a completare una rosa già competitiva, allestita dal nuovo e giovane presidente torrese, Franco Faraone Mennella, alla sua prima stagione al Savoia.

Esordisce con la maglia del Savoia il 7 novembre del 1965 a Pescara; con la maglia del Savoia colleziona oltre cento presenze, realizzando un solo gol, il 14 maggio del 1967 contro il Marsala al Comunale.

Da dimenticare la prima stagione, dove il Savoia retrocede incredibilmente dopo lo spareggio al Flaminio di Roma contro il Nardò, mentre le successive due stagioni vede sfumare il sogno promozione con due secondi posto.

Il primo nella stagione 1966-1967, per un solo punto l'Internapoli viene promossa in serie C, il secondo nella stagione 1967-1968, dopo un testa a testa con il Matera, fatale è il derby contro la Maddalonese, dove oltre al risultato negativo si aggiunge quello del giudice sportivo che squalifica il Comunale per 6 giornate, in seguito ai disordini dopo il pareggio di Incoronato in zona cesarini.

Nelle due gare successive, giocate in campo neutro ad Avellino e Casoria, i bianchi raccolgono un solo punto, il Matera ringrazia e stacca il biglietto per la serie C.

La sua ultima gara con la maglia dei bianchi è datata 26 maggio del 1969 sul neutro di Casoria contro il Bernalda

Anche lui lascia un grande ricordo tra i tifosi del Savoia, che ancora oggi lo ricordano con affetto.

Nella foto del 1965, Genisio indossa una inedita divisa azzurra con colletto a V e polsini bianchi, mentre sul lato destro compare l'ippocampo. Sullo sfondo, la tribuna gremita come sempre ed alle spalle mancano le mitiche palazzine, che saranno costruite ed ultimate a dicembre del 1968.