A cura di Domenico De Vito

Cambiano i tecnici, cambiano i moduli, ma Ciro Immobile continua a fare ciò che meglio gli riesce: gol. Non solo, l'attaccante laziale non ha perso quella propensione naturale a macinare record su record, anche sotto l'egida del sarrismo. Nella partita contro lo Spezia (finita 6-1 per la formazione di Sarri), infatti, Ciro ha messo a segno una tripletta che gli ha permesso prima di agguantare poi di superare in un sol colpo Gigi Riva, Roberto Mancini, Filippo Inzaghi e Luca Toni nella classifica all time dei marcatori Serie A.

Le reti odierne portano il capitano laziale a 159 gol totali - 127 con la Lazio, 27 con il Torino, 5 con il Genoa - e quindi al 19esimo posto solitario nella classifica globale. Il prossimo obiettivo è il 18esimo posto di Roberto Boninsgena, obiettivo abbondantemente raggiungibile visto l'impressionante score del bomber biancoceleste. L'unico "nemico" in lizza con lui è Fabio Quagliarella, unico attaccante ancora in attività tra quelli in classifica: il capitano doriano si trova al 14esimo posto solitario, ad una sola lunghezza da Gianpiero Boniperti. Quindi, a portata di mano.