A cura della Redazione
Torre del Greco. "Maresca", il Comitato: attendiamo fatti concreti Corre in questi giorni la notizia secondo cui il "Pronto Soccorso riapre a Torre del Greco, sindaco e Regione mantengono le promesse". In virtù del decreto 49/2010, il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maresca di Torre del Greco non è mai stato chiuso, e lavora tuttora a pieno regime. Dire che il Pronto Soccorso sia chiuso è quindi scorretto, tuttavia questo è un luogo comune abbastanza diffuso tra i cittadini, conseguenza della totale assenza di campagne informative su “cosa c’è e cosa no in ospedale”, di cui dovrebbe essere responsabile il Comune di Torre del Greco. Nonostante il fatto che il Pronto Soccorso sia aperto, la nostra struttura ospedaliera manca di figure specializzate e attrezzature necessarie a curare l’enorme utenza che le si rivolge. Sappiamo bene che il richiamo alle urne genera dichiarazioni come quella dei giorni scorsi ma noi, dopo quattro anni di lotta, conosciamo bene certe dinamiche. L’Ospedale Maresca necessita di un ripotenziamento, ma finché non ci sarà un documento ufficiale, un nuovo decreto legge, una delibera protocollata, la battaglia non potrà dirsi vinta. E per questo il Comitato pro Maresca continua le sue iniziative scendendo in piazza, per informare i cittadini, e fornire servizi sanitari basilari gratuiti, sopperendo come sempre alle deficienze delle Istituzioni. Non siamo più disposti ad accontentarci di dichiarazioni e notizie volanti. Aspettiamo ancora pazienti ciò che ci spetta: la riorganizzazione, sul piano ufficiale, del sistema sanitario del nostro territorio. Comitato pro Maresca