A cura di Salvatore Cardone

E’ stato un vero e proprio rompicapo... ma alla fine sono riuscito a risolverlo!  Stavo facendo una ricerca su Giuseppe Tagliamonte, al quale è stata intitolata, il 28 marzo 1961, la strada che collega via Maresca con via Simonetti e il Corso Umberto I. Era un capitano della X Compagnia, XIII Reggimento di fanteria della brigata Pinerolo, durante la Prima Guerra Mondiale. Fu ucciso al fronte, sul monte Selz, frazione di Ronchi dei Legionari, in Friuli Venezia Giulia, il 19 luglio 1915. Alla sua memoria fu concessa, il 3 dicembre 1915, la medaglia d’oro al valor militare. Con la seguente motivazione, riportata nel bollettino ufficiale, disposizione 90, di quell’anno:  «In molte occasioni, sprezzante di qualsiasi pericolo, con indomito coraggio e con eccezionale sangue freddo, disimpegnò, offrendosi spontaneamente, incarichi ardui e difficili, imponendosi all’ammirazione dell’intero reggimento ed ottenendo sempre brillanti risultati, fino al giorno in cui, colpito a morte, cadde da prode alla testa della sua compagnia». 

Il mistero, però, è legato al suo luogo di nascita. Nei libri in cui si parla di lui, c’è scritto: “Giuseppe Tagliamonte di Guglielmo nacque a Torre Annunziata il 25 novembre 1884”. Ho iniziato, così, la mia ricerca presso l’archivio storico del nostro Comune, ma non ho trovato il suo atto di nascita né in quel giorno, mese ed anno e né in periodi precedenti e successivi. 

Questo fatto non mi ha scoraggiato, ma incuriosito ancora di più. Allora ho approfondito su internet ed ho trovato tre dati coincidenti sulla data di nascita, però discordanti sul luogo: Torre Annunziata, Santa Maria Capua Vetere e San Giovanni a Teduccio. Escluso il primo, ho contattato il secondo Comune, ma anche quì il risultato è stato negativo. Allora ho inviato una mail all’archivio storico della VI Municipalità di Napoli, alla quale fa capo San Giovanni a Teduccio, quartiere orientale di Napoli ma Comune autonomo fino al 1925, quando fu accorpato alla città partenopea dal regime fascista.

La responsabile e la sua collaboratrice, dottoresse Anna Imbimbo e Rosaria Brancaccio, hanno sùbito dichiarato la loro disponibilità e, molto cortesemente, hanno effettuato una rapida ricerca, rispondendomi nel giro di... meno di un’ora! 
Così ho appreso, dalla copia del documento che mi hanno inviato, che Giuseppe Tagliamonte è nato a San Giovanni a Teduccio il 25 novembre del 1884, alle quattro del pomeriggio, al Corso San Giovanni 117, da Guglielmo e Maria Paliotti, rispettivamente di 25 e 21 anni. Ma, fatto strano, il cognome era sbagliato! Infatti nell’atto 563 (vedi la foto allegata all’articolo) non era scritto Tagliamonte ma Tagliamento. E solo dopo oltre quindici anni, con una sentenza del tribunale di Napoli del 4 luglio 1900, trascritta sull’atto il 19 dello stesso mese, era stato corretto. Eccovi così svelato un mistero relativo ad un nostro concittadino, vissuto a Torre Annunziata ma nato a San Giovanni a Teduccio, morto da eroe durante la Grande Guerra e al quale è stata intitolata, 55 anni fa,  l’omonima strada.

(Nell'immagine, il certificato di nascita di Giuseppe Tagliamonte dell'allora Comune di San Giovanni a Teduccio. Evidenziati, il cognome errato e quello giusto)