A cura di Domenico Gagliardi

Antonio Diplomatico (nella foto) è il nuovo sindaco di BoscorealeBallottaggi a Castellammare di Stabia e Torre del Greco. E' questo il verdetto delle urne nei tre Comuni vesuviani, dove gli elettori erano chiamati a rinnovare le Amministrazioni comunali.

Diplomatico ha ottenuto il 60,39% delle preferenze, pari a 8.398 voti validi. Le nove liste che lo sostenevano raggiungono il 68,55% dei consensi, con Boscoreale Democratica risultata essere la più votata (15,2%). Tre i consiglieri comunali eletti tra le fila di BD, due vanno alla civica Boscoreale nel Cuore. Uno ciascuno per Movimento Popolare Campano, Forza Boscoreale, Progetto per Boscoreale, Movimento per Bosco-Reale, Patto per la mia Città, Con Te in Comune, Respiro Boschese. Tutte schierate con Diplomatico.

«Ringrazio tutti i cittadini che mi hanno votato, ritenendomi garante di un progetto politico per la rinascita di Boscoreale - le prime dichiarazioni da neo sindaco di Diplomatico -. Il netto risultato ottenuto ha dato ragione alla scelta di tutte quelle forze politiche che hanno creduto in me. Già da oggi sarò a lavoro per la mia città, perché i problemi sono tanti e vanno affrontati subito. Ora è il momento di vagliare tutte le possibili soluzioni per rimettere in sesto il bilancio comunale e dare le risposte che Boscoreale si attende. Ai boschesi, che in me hanno visto una nuova speranza, chiedo solo un po’ di pazienza, di darmi il tempo per iniziare ad avviare il programma di governo della città».  

Niente da fare per gli altri cinque candidati sindaco. Pasquale Di Lauro si ferma al 12,89%; Nicola Sergianni all'8,39%; Alfonso Langella al 6,52%; Carmine Sodano al 6,34%; Mario Trerè al 5,52%.

Di Lauro, Sergianni, Langella e Sodano entrano in Consiglio comunale. Saranno in sostanza i quattro dell'opposizione. Dodici invece i rappresentanti della maggioranza.

A Castellammare di Stabia sarà sfida al ballottaggio del prossimo 24 giugno tra Gaetano Cimmino, candidato sindaco del centrodestra, risultato il più votato con il 32,52% (10.748 preferenze), e Andrea Di Martino (22,3% - 7.373 voti). Massimo De Angelis, del centrosinistra, sfiora il 22% (7.270 voti). Francesco Nappi del M5S si attesta al 14,65% delle preferenze (4.843), Tonino Scala (LeU) all'8,51% (2.815).

Ballottaggio anche a Torre del Greco tra Giovanni Palomba che ottiene il 35,19% dei voti validi (14.135), e Luigi Mele del centrodestra con il 15,34% dei consensi (6.163).  Luigi Sanguigno, del M5S, si ferma al 14,4% (5.785 voti). Romina Stilo raccoglie intorno al 13,7% dei consensi (5.501). Valerio Ciavolino è al 12,71%  (5.105). Nello Formisano all'8,23% (3.309). Chiude Ferdinando Raiola con lo 0,4% (163).

«La prima parte della sfida elettorale è stata stravinta! - ha scritto Palomba su Facebook -. Oltre 14.000 cittadini torresi, che ringrazio di cuore, hanno dato il loro consenso a me quale candidato Sindaco ed alla coalizione che mi sostiene! Un grato riconoscimento a tutti i coordinatori delle sette liste civiche ed i loro candidati per una campagna condotta con impegno e correttezza! Ora c'è da fare un ulteriore sforzo per conquistare Palazzo Baronale affinché possiamo concretizzare, con atti di sana e buona amministrazione, il nostro progetto di rilancio di Torre del Greco. Una città mortificata negli ultimi anni da una mala gestione alla quale - ha concluso - abbiamo dato un poderoso preavviso di sfratto».

A parlare tramite il social network è anche Romina Stilo, ex vicesindaco dell'Amministrazione Borriello. «Non è una sconfitta ma una vittoria morale. Abbiamo combattuto con lealtà e trasparenza per il solo interesse della nostra città. Un grande in bocca al lupo a chi amministrerà la città».

Per quanto riguarda gli altri Comuni vesuviani, a San Giuseppe Vesuviano il sindaco uscente Vincenzo Catapano (46,8%) se la vedrà al ballottaggio con Antonio Ambrosio (18,08%) (dati non ancora definitivi).

Ottaviano è stato eletto sindaco Luca Capasso con il 64,14% dei voti.

Palma Campania, eletto primo cittadino Aniello Donnarumma con il 55,9% delle preferenze.

Pollena Trocchia l'unico candidato sindaco ovviamente è stato eletto: si tratta di Carlo Esposito.

(Cimmino e Di Martino)

(Palomba e Mele)

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook