A cura di Domenico Gagliardi

E' la Pasta Run la "regina" delle gare podistiche in Campania nel 2016.

Il prestigioso riconoscimento giunge dal portale Podistidoc, uno fra i più importanti in Italia ad occuparsi del mondo del running.

La maratonina di 10 km, organizzata da tre anni dall'associazione Oplonti Trecase Run del presidente Roberto Cirillo, si è corsa lo scorso anno a maggio ed ha visto la partecipazione di oltre mille atleti.

L'evento, oltre all'aspetto meramente agonistico, è soprattutto incentrato alla valorizzazione del territorio ed in particolare alla sua centenaria storia e tradizione pastaia, che ha reso Torre Annunziata celebre in tutto il mondo come città dell'Arte Bianca.

«Nella laboriosa e caotica Torre Annunziata, quasi per incanto, il sabato pomeriggio, giorno della corsa, tutto si ferma, rendendo l’atmosfera quasi irreale - si legge nelle motivazioni ufficiali pubblicate sul sito podistidoc.it. La magia di un’organizzazione che va poi a premiare gli atleti sulla dorata spiaggia, al calar del sole, è la conclusione di un lungo momento di sport patrocinato dal Comune e con numerosi sponsor accanto. Tutto questo “condisce” la Pasta Run. Il quartier generale della Villa comunale, la vicinanza del mare e l’antico centro storico hanno così catturato i voti necessari per trasferire nella bacheca del club torrese la corona appartenuta negli anni ad altre belle realtà dell’atletica su strada della Campania. Con la Pasta Run, Podistidoc torna ad eleggere gara dell’anno una 10 km, dopo la mezza maratona della Mostra d’Oltremare del 2015. Nell’evento vesuviano, che ricorda il giovane arbitro Luigi Raiola, morto prematuramente, anche una corsa promozionale per ragazzini dai 6 ai 12 anni, per coinvolgere anche i più piccoli. La stessa passione che poi si trasferisce nella vicina Trecase, per l’altro evento su strada natalizio della società torrese. L’ultima nota - conclude la redazione di Podistidoc - è per la grafica della corsa che ha trasmesso un altro bel messaggio sportivo, attraverso il design del Vesuvio: la partecipazione alle Olimpiadi di Rio della campionessa di pugilato torrese Irma Testa».

«E' un riconoscimento per tutta Torre Annunziata e per la gara che ogni anno organizziamo con sudore, sacrificio e tanta passione - commenta entusiasta Roberto Cirillo -. Una gioia immensa, impensabile fino a pochi anni fa, ancora di più pensando al palmares del premio che annovera gare internazionali del calibro della mezza maratona della Mostra d'Oltremare e della Coast to Coast Sorrento-Amalfi. Una vittoria per tutti noi dell'Oplonti-Trecase Run ma soprattutto una vittoria per Torre Annunziata e per tutti i torresi. Grazie a tutti coloro che credono in noi e nei nostri obiettivi».

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook