A cura della Redazione
Napoli - Rivendevano loculi all'insaputa dei proprietari

Vecchie cappelle funebri svuotate dei resti mortali, scassinate e rivendute all'insaputa dei titolari. E' il 'traffico' che avveniva nel cimitero di Poggioreale, a Napoli, scoperto dalla Guardia di Finanza. Diciassette i soggetti coinvolti, tra cui un notaio destinatario di una misura cautelare di sospensione dell'attività per sei mesi.