A cura di Antonio De Rosa

"Ottima la prima". E' la giusta frase per descrivere la prova dell'esordio in campionato del Savoia di Franco Fabiano. I bianchi di Torre Annunziata si impongono al "Kennedy" di Napoli (interdetto ai tifosi per motivi di inagibilità) con un perentorio 3-0 ai danni della Neapolis.

Magistrale prova del duo De Rosa-Esposito, il primo ispiratore, il secondo finalizzatore, andato a segno con una doppietta.

Seconda partita consecutiva in gol per capitan Guarro, dopo la gloria ottenuta in quel di Cicciano.

Un Savoia arrembante quello presentato dall'allenatore oplontino. Il tecnico sceglie il 4-3-3 con Gallo tra i pali, Adamo, Guarro, Castaldo e De Falco in difesa, linea mediana composta da Sibilli, Prevete e Castellano, tridente offensivo con Onda e De Rosa ai lati di Esposito.

Mentre il Savoia preferisce giocare con palloni alti imbeccando De Rosa sul filo del fuorigioco, i padroni di casa si muovono fra le linee sfruttando la fantasia del numero 10 Vincenzo D'Andrea. La sfida dei numeri 10, però, è vinta nettamente dall'ex Cavese, che spesso abbandona la sua posizione in campo per lanciare i suoi compagni di reparti.

Sin dal primo quarto d'ora si nota nettamente la superiorità degli uomini di Fabiano, in quanto creano diverse occasioni, non riuscendo però a finalizzare negli ultimi quindici metri.  La Neapolis non punge, merito di una difesa attenta e di una linea mediana abile in fase di non possesso.

In particolare si segnala la prova di Sibilli, vero motorino in campo ed ispiratore per il tridente offensivo. Al minuto 26 c'è un contropiede del Savoia, Onda ispira De Rosa in area ma la sua conclusione viene respinta da Salvatore D' Andrea. Sulla respinta si fionda come un treno Esposito che mette a segno il gol del vantaggio. 

In crescendo la prova del giovane esterno Giuseppe Onda, in ombra nel primo quarto di gara. I bianchi chiudono la prima frazione di gioco con una conclusione in area di Castellano dopo un sorprendente coast to coast.

C'è l'impressione che a questo Savoia l'1-0 sia un risultato fin troppo stretto. Il secondo tempo si apre con una conclusione di Sibilli, terminata alta sopra la traversa. Ben due occasioni da gol per i bianchi al 50': De Rosa lanciato da Esposito da solo spara su D' Andrea; sugli sviluppi del corner Esposito di testa spara fuori di centimetri. Neanche il tempo di rammaricarsi che i bianchi trovano il raddoppio: conclusione di De Rosa respinta dalla difesa in area, sulla palla piomba ancora una volta il rapace Esposito che insacca. E' 2-0.

È un Savoia a valanga sui padroni di casa: minuto 55 ed angolo per il Savoia, inserimento vincente di capitan Guarro che realizza la rete del triplice vantaggio. 

All'ora di gioco Esposito sfiora la tripletta con un gran colpo di testa. Al 20' del secondo tempo primo cambio per i bianchi, dentro Infimo per un più che positivo De Rosa. Il secondo tempo vede il continuo crescendo di Onda che, coadiuvato dal compagno di fascia Adamo, si rende protagonista di pericolose scorribande e conclusioni insidiose. Il secondo cambio per il Savoia arriva al 75', con Blasio che rimpiazza Sibilli.

L'ultimo avvicendamento di un imperioso Savoia vede Amarante al posto di un applauditissimo Esposito che, nel post gara, ha dedicato la doppietta alle figlie Giusy e Rosa.

Una sgroppata con tiro insidioso di un Onda in grande spolvero chiude la gara dopo tre minuti di recupero.

Tre gol, primi tre punti. Per far capire subito chi comanda.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook