A cura di Salvatore Cardone

Il Telegiornale Regionale di venerdì 18 ottobre, nella sua rubrica “Telecamere in classe”, ci ha riservato una gradita sorpresa, per due motivi. Perché ci ha presentato l’istituto superiore “Leonardo da Vinci” di Poggiomarino, diretto dalla dirigente scolastica Maria Olimpia Tiziana Savarese, di Torre Annunziata, alla guida della scuola da oltre sette anni, e perché ha citato il giornale scolastico ”Leonardo News”, realizzato dalla redazione dell’istituto ed edito da TorreSette.

Ma procediamo per ordine. Uno studente ha tracciato il profilo della scuola descrivendo i vari indirizzi ai quali sono iscritti più di 1200 alunni. La parola è passata poi ad una studentessa, Ilenia, che ha intervistato la preside Savarese. “La nostra scuola è aperta anche al territorio - ha affermato la dirigente -, alle realtà produttive e professionali e a ricchezze archeologiche come gli scavi di Longola”. Ed ha proseguito dicendo che l’ideale di scuola al quale punta è quello in cui i ragazzi possano costruire il proprio curriculum personale in base alle loro aspettative.

La giornalista Tiziana Cafiero, autrice del servizio, ha incentrato l’attenzione dei telespettatori su alcuni interessanti progetti realizzati dagli studenti. Ha incominciato con il giornalino d’istituto ”Leonardo News”, fondato ben quattordici anni fa, tutto a colori, di otto pagine (che ha vinto diversi premi a livello nazionale). Una studentessa  della redazione ha precisato che per la scuola rappresenta uno strumento importante di informazione che consente di esprimere idee relative a qualsiasi tematica e di dare voce a tutte le esperienze formative attuate nell’istituto. Un team scientifico di studenti ha illustrato  le “creature” realizzate: un parcheggio automatizzato e una raccolta differenziata anch’essa automatizzata attraverso uno smartphone che apre il cestino del giorno per depositarvi gli oggetti da riciclare. E persino un assistente ecologico che indirizza verso il cestino corretto l’oggetto da differenziare, il cui prototipo è stato presentato al Microsoft Innovation Summit di Milano.

Altrettanto originale è stato il robot che parla e, tramite una telecamera, sa riconoscere le piante messe a dimora nel giardino della scuola. Insomma un istituto, il “Leonardo da Vinci” di Poggiomarino, che è all’avanguardia in campo didattico e scientifico, e del quale sono orgogliosi di frequentarlo e di insegnarvi studenti e docenti.