A cura di Salvatore Cardone

Arlette Salvo è il nuovo sindaco di La Ciotat, città francese gemellata con Torre Annunziata. Succede a Patrick Boré, diventato senatore. Arlette è originaria della Normandia, una regione del nord della Francia, ma venticinque anni fa si è “innamorata” di La Ciotat, nella Provenza- Costa Azzurra, per stabilirsi definitivamente lì cinque anni dopo.

Assessore alle Finanze, con funzione di vicesindaco, è stata eletta il 5 settembre scorso come “maire“ (sindaco), subentrando così a Patrick che è stato primo cittadino della bella cittadina balneare dal marzo 2001, sempre rieletto fino alle sue dimissioni per occupare un seggio al Senato. 

E' stato proprio il sindaco Boré a fare il gemellaggio con la nostra città nel 2006, durante il mandato del sindaco Francesco Maria Cucolo, il quale venne anche ricevuto a La Ciotat. Mentre l’anno successivo il sindaco Luigi Monaco ospitò  una delegazione di questa cittadina del sud della Francia a Torre Annunziata. Da allora c’è stato uno scambio sportivo- culturale tra gli alunni  del secondo circolo didattico Giancarlo Siani e una scolaresca di La Ciotat, e una visita degli studenti del liceo Pitagora-Croce

Nell’agosto 2018 anche il sindaco Vincenzo Ascione ha accolto un gruppo di giovani  guidati dall’assessore Genevieve Boissier. L’anno scorso, a settembre, sono stato contattato personalmente da un gruppo di turisti di La Ciotat in visita a Torre Annunziata per far loro da “cicerone”, ricevuti anche in questo caso dal nostro primo cittadino che li ha accolti alla Villa di Poppea. Purtroppo la pandemia ha impedito al sindaco Ascione, l’estate scorsa, di andare a La Ciotat, su loro invito,  ma, appena possibile, farà un viaggio nella cittadina francese per conoscere il nuovo sindaco e rinsaldare i rapporti di gemellaggio.       

Una nota a margine. Proprio oggi, domenica 27 dicembre, è il compleanno di Ghislaine Champion, presidente del Comitato di gemellaggio con Torre Annunziata. Proprio oggi mi sono sentito sia con lei per farle gli auguri, sia con Patricia Nebula Pontremoli che ha organizzato l'anno scorso la visita nella nostra città.