A cura di Anna Casale

In occasione della “Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo”, il 2 aprile prossimo, l’assessore alla gentilezza Anna Vitiello, promuove l’evento “Il Sorriso e la Speranza” rivolto ai bambini e ai ragazzi frequentanti le scuole del territorio, nell’esprimere se stessi sui temi delle differenze individuali e dell’inclusione, incoraggiandoli a produrre disegni, racconti, poesie, scatti fotografici o qualsivoglia espressione artistica.

Un’iniziativa volta alla sensibilizzazione sul disturbo dello spettro autistico in un periodo di estrema incertezza, come questo. Partire dalle scuole per accendere una luce, blu, sulla questione è cosa fondamentale per accrescere nei bambini, ragazzi e adulti una consapevolezza atta a favorire la qualità dell'inclusione scolastica e sociale. La pandemia sta rappresentando un rischio di grande impatto sociale soprattutto per coloro i quali necessitano specifiche attenzioni.

La “Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo”, alla sua quattordicesima edizione, tinge di blu, colore scelto dall’ONU per connotare lo spettro autistico, l’animo del mondo intero. Un invito ad “unirsi” per contrastare la discriminazione e l’isolamento di cui, ancora, sono vittime le persone autistiche ed i loro familiari.

L’autismo è una disabilità pervasiva dello sviluppo che di norma si manifesta nei primi tre anni di vita e che dura per sempre.  Non esiste una cura ma diagnosi e interventi riabilitativi precoci possono rendere il bambino e poi l’adulto autistico il più autonomo possibile.

In Italia la legge 134/2015 Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie, ha creato e promosso le condizioni per una sempre maggiore diffusione di iniziative e risorse per supportare le persone con ASD (Autism Spectrum Disorders).

Nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, la Giornata mondiale deve, ancora più fortemente, coinvolgere e rendere tutti più consapevoli dei diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie. E che sia uno stimolo anche e soprattutto per le Istituzioni ad assicurare percorsi riabilitativi e aiutare le famiglie a sentirsi meno sole.

Le produzioni e le espressioni create nell’ambito della ricorrenza, possono essere inviate, a partire dal 30 marzo fino al 4 aprile, all’indirizzo di posta elettronica [email protected] e saranno pubblicate sulla pagina istituzionale Facebook del Comune di Torre Annunziata.