A cura di Salvatore Cardone

“Benvenuti alla Barilla!”. Ad accogliere a Parma Vincenzo Marasco , presidente del Centro Studi “ Nicolò d’Alagno”, e Antonio Papa, ideatore del blog “Torresi Memorie “, c’erano i due responsabili dell’Archivio Storico del noto pastificio, i dottori Giancarlo Gonizzi e Roberto Pagliari.

Il motivo della visita? Il libro che i due storici torresi, insieme al sottoscritto, hanno quasi completato sui Voiello, marchio di proprietà della Barilla, ed una prima stesura è stata sottoposta all’attenzione dei due rappresentanti del pastificio parmense. I quali, informati e interessati alla storia dei Voiello, hanno invitato Papa e Marasco nella capitale della pasta, del parmigiano e del prosciutto.

A mano a mano che hanno sfogliato il manoscritto la loro curiosità è aumentata e tante sono state le domande sui Voiello, soprattutto in relazione alle origini di questa famiglia, al pastificio fondato a Torre Annunziata, ai dieci figli di Giovanni e Concetta Manzo, e a molti altri eventi.

L’incontro è proseguito nel pastificio, dove Papa e Marasco hanno visitato alcuni reparti di produzione, nell’Archivio Storico e c’è stato anche un invito a pranzo nella mensa aziendale. Alla fine si sono lasciati con l’impegno per un nuovo incontro e per la presentazione del libro a Marcianise, sede del pastificio Voiello, o nella stessa Parma.

Poi il “vulcanico” Vincenzo ha ripreso la strada di casa (da stakanovista ha percorso 1.350 km tra andata e ritorno Torre Annunziata-Parma nello stesso giorno!) e Antonio ha fatto rientro nella sua Pieve Emanuele, dove vive da torrese emigrante. Un viaggio faticoso per entrambi, ma la soddisfazione per un lungo sogno che si sta realizzando ha superato la stanchezza.

Ora, dopo gli ultimi “ritocchi”, il libro sarà pronto per la stampa e certamente noi torresi saremo orgogliosi di aver dato nuova vita ad una storica famiglia di pastai che hanno reso famosa in tutto il mondo la nostra città, con l’eccellente pasta prodotta dal 1879 al 1973 a Torre Annunziata, per circa un secolo.