A cura di Nino Vicidomini

Alla presenza di un folto pubblico di giornalisti, negli ampi saloni dell’incantevole “Castello Doria” di Angri, è stato presentato il film “Made in China Napoletano”, diretto e interpretato dal cabarettista stabiese Simone Schettino.

Nel cast Tosca D’Aquino, Elisabetta Gregoraci, Maurizio Mattioli, Angelo Di Gennaro, Benedetto Casillo, Yoon C.Joyce, Rosaria D’Urso, Fabio Gravina e Tommaso Bianco.

Al tavolo principale lo stesso Schettino, la protagonista Tosca D'Aquino, Fabio Gravina, buona parte del cast, il produttore esecutivo Salvatore Scarico, il sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli, ed alcuni rappresnetanti dell’amministrazione comunale. 

Le riprese, iniziate ad ottobre, dureranno quattro settimane e coinvolgeranno, oltre ad Angri, alcuni Comnuni limitrofi quali Corbara, Scafati, Castellammare di Stabia e Torre Annunziata.

La produzione è affidata alla Golden Production srl, mentre il produttore esecutivo è Salvatore Scarico di Easy Cinema.

La trama della commedia vede Vittorio (Schettino), da sempre innamorato di Nunzia (Gregoraci), che ha un negozio di giocattoli in una piccola cittadina napoletana. L'esercente viene messo in crisi dal concorrente cinese Pask Lee (Yoon C. Joyce) che, in poco tempo, gli ruba tutta la clientela. Sommerso dai debiti con la banca (Mattioli è il direttore) e perseguitato da Equitalia, decide di svaligiare la cassaforte del suo rivale. Ma non tutto va come previsto, Vittorio, infatti, sbatte violentemente la testa e finisce in coma per quattro anni. Al suo risveglio si rende conto che tutto è cambiato e che la Cina ha preso il sopravvento sull’economia mondiale.

Decide così di organizzare insieme ai suoi amici Gennaro e Mimì (Gravina e Casillo), una vera e propria attività illecita di contrabbando del falso “Made in China”, producendo prodotti tipici italiani e spacciandoli per cinesi. Questo piano diabolico farà sì che Nunzia comincerà a guardare Vittorio con occhi diversi.

Nel frattempo, Patrizia (D’Aquino), la sorella di Vittorio, viene cacciata di casa dai genitori (D’Urso e Bianco) perché scoprono che la figlia è rimasta incinta senza sapere chi è il padre.

Durante il coma del fratello, inoltre, Patrizia si sposa con Pask Lee, da cui aspetta anche un altro figlio, custodendo un segreto che sarà svelato solo al termine del film.

Simone Schettino narra a suon di risate un tema di grande attualità: i prodotti cinesi che vanno inesorabilmente sostituendo il Made in Italy. 

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook