A cura di Domenico Gagliardi

Tre liste, un unico comune denominatore: pieno sostegno alla candidatura a sindaco di Torre Annunziata di Vincenzo Ascione. Il polo moderato del centrosinistra si presenta ufficialmente alla città con un incontro al quale hanno partecipato numerosi cittadini simpatizzanti. La sede è quella di corso Umberto I, accanto al negozio di calzature Gilbo. Sarà questo il comitato elettorale della neonata federazione che vede insieme Orgoglio Campano, Cittadini per Torre Annunziata e 3C Cultura Cambiamento Civiltà. A preserntare questo progetto politico i referenti, l'attuale assessore alla Viabilità del Comune oplontino, Michele Pagano (Orgoglio Campano), l'avvocato Dario Caputo (Cittadini per Torre Annunziata) ed il medico Mario Iovane (3C). In sala anche l'avvocato Michele Riggi, coordinatore provinciale di Cittadini per l'Italia (già Scelta Civica), partito di riferimento della lista Cittadini per Torre Annunziata, Anna Ulleto, consigliere comunale di Napoli di Orgoglio Campano, e Domenico Roviello, consigliere comunale di Torre Annunziata di Orgoglio Campano. Il coordinatore unico del raggruppamento sarà Dario Caputo.

«Abbiamo partecipato alle Primarie di coalizione ed i nostri elettori hanno votato in piena libertà - spiega Pagano -. Sin dall'inizio abbiamo sostenuto che chiunque, tra Ascione e Alfano, avesse vinto lo avremmo appoggiato. Ha vinto Ascione e noi lo sosterremo incondizionatamente alle prossime elezioni comunali. Sarà il nostro candidato sindaco. Il nostro è un progetto che ci vede uniti in un'unica lista che presenteremo agli elettori - prosegue -. In tal modo proporremo candidati provenienti da diverse fasce della società civile: avvocati, medici ma anche semplici cittadini. Era un'idea che già avevamo in mente, Uniti saremo più forti. Abbiamo voluto dare un segnale alla città di coesione e condivisione. Ascione è il candidato sindaco perfetto per questa città. E' una persona equilibrata e competente e rappresenta per noi - continua l'assessore - un punto di convergenza ottimale. La nostra campagna elettorale sarà concentrata esclusivamente sulla città e le sue possibilità di miglioramento. Non ci sentirete mai parlare degli avversari», conclude Pagano.

«Sarà una lista piena di volti nuovi - dichiara Dario Caputo, già segretario dei giovani socialisti -. La presenza femminile sarà predominante, così come quella dei giovani. Questo nuovo gruppo di aspiranti consiglieri comunali sarà capitanato da Domenico Roviello, attuale rappresentante in Consiglio comunale di Orgoglio Campano. La nostra è una sfida nell'ottica di un cambiamento non solo generazionale ma anche di idee da mettere in campo per lo sviluppo della città. Sarà una lista di qualità, formata da gente perbene».

Ad intervenire è poi il candidato sindaco Ascione: «C'è un vento nuovo, di cambiamento a Torre Annunziata - ha esordito -. Con le Primarie, svoltesi nella massima serenità e trasparenza, abbiamo dimostrato che i cittadini non vedono la Politica come qualcosa di "sporco". E' stata una manifestazione di democrazia incredibile, per la quale non smetterò mai di ringraziare Carmine Alfano. E' anche grazie a lui che oggi la nostra coalizione può contare su un gran numero di liste a sostegno della mia candidatura. Da tutte loro arriveranno gli impulsi necessari a risolvere i tanti problemi della città per i quali servono soluzioni non demagogiche. Partiremo dallo sviluppo, dal lavoro per i giovani. E' intollerabile che vadano via. Le possibilità ci sono, come le opportunità e le risorse per trattenerli qui. Punteremo sulla risorsa mare, sulla nostra storia e cultura. Torre dovrà diventare il fulcro del Grande Progetto Pompei. Sono in politica da quando avevo 18 anni - ha proseguito Ascione -, e l'ho sempre fatto per passione ed amore verso la città. Dobbiamo imparare ad avere rispetto del nostro territorio e ad essere orgogliosi di viverci. Per fare ciò c'è bisogno di rispettare le regole. Su questo aspetto saremo intransigenti. Tolleranza zero - termina il candidato sindaco - contro coloro che non rispetteranno le regole e, soprattutto, la città in cui vivono».

(Nella foto, da sinistra: Ascione, Caputo e Pagano)

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook