A cura di Domenico Gagliardi

Legambiente ha elaborato il dossier 2018 dei Comuni Ricicloni relativo al 2017. Pubblicati i dati riguardanti le percentuali di raccolta differenziata praticata nelle città italiane. Per quanto riguarda la Campania, Legambiente sottolinea come quello del ciclo integrato dei rifiuti sia «un percorso complessivamente lento e aggrovigliato. Tanti sforzi per piccolissimi passi in avanti che danno complessivamente deludenti risultati: un incremento di circa il 2% di “Comuni Ricicloni” nel 2017, un peggioramento generale della qualità della raccolta, neppure un nuovo impianto di compostaggio in funzione, nessuna strategia concreta sulla prevenzione e riduzione - evidenzia l'associazione ambientalista -. In Campania un anno dopo nulla di fatto: a fronte dell’incalzante sanzionamento da parte della Commissione Europea per le inadempienze in materia di gestione dei rifiuti, che occorre ricordare attinge dalle nostre tasche ad una velocità pari a ben 120.000 euro al giorno, la situazione è tutt’altro che confortante. Nel 2017, poco più della metà dei Comuni campani, 238 su 550 corrispondenti ad una popolazione di 1.446.190 abitanti, ha superato la soglia del 65% di raccolta differenziata (obiettivo minimo stabilito dalla legge), mentre nel complesso in Campania si è conseguito il 52,67% di raccolta differenziata». C'è ancora tanto da fare, dunque.

I RISULTATI

Relativamente alla nostra regione, tra i Comuni con oltre 50mila abitanti, si afferma Pozzuoli con ben il 75,9%, seguita Cava de' Tirreni (67,75%), Acerra (66,77%) e Benevento (66,03%).

Tra i capoluoghi di provincia, primo è risultato quello sannita; a seguire Salerno, Caserta, Napoli e Avellino.

Fra i Comuni con popolazione compresa tra i 20mila e i 50mila abitanti primeggia Vico Equense con oltre l'83%. Ci sono poi Sarno (82,7%), Bacoli (82,63%), Marcianise (77,77%), Ottaviano (76,60%), Nocera Superiore (74,78%), Pomigliano d'Arco (69,94%), Capaccio Paestum (69,75%) e Sant'Antimo (67,36%).

Baronissi è risultata la prima fra le città con popolazione tra i 10mila e i 20mila abitanti. In questa classifica, Terzigno si colloca al nono posto con il 76,06%.

La classifica generale (calcolata su 550 Comuni) vede trionfare il piccolo paesino di Tortorella (Salerno) con il 98% (gli abitanti sono 563). Tra i primi dieci, c'è solo un Comune del Napoletano: è Visciano con il 93,65% (4.550 abitanti). Maglia nera è Cancello Arnone (Caserta) con appena l'1,79%.

LA SITUAZIONE NEI COMUNI VESUVIANI (procederemo in ordine alfabetico)

Detto dell'ottima performance di Terzigno, Boscoreale si colloca al 413esimo posto generale con il 54,56%. Boscotrecase è 318esima con il 60,69%. Castellammare di Stabia è 474esima con 48,81%. Ercolano si piazza al 434esimo posto con il 52,8%. Gragnano si piazza al 328esimo posto con il 59,88%. Pompei è 357esima con il 57,78%. San Giorgio a Cremano è 468esima con il 49,65%. San Giuseppe Vesuviano è 449esima con il 51,96%. Torre Annunziata è 362esima con il 57,48%. Torre del Greco è 522 su 550, con il 38,18%. Trecase è 527esima con il 35,32%.

Confrontando i dati 2017 con quelli 2016, si nota come Terzigno sia sempre virtuosa, passando dal 74% al 76%. La raccolta cresce anche a Boscoreale (più di un punto percentuale), a Boscotrecase (+2%), a Castellammare (+0,45%). Grande balzo in avanti per Ercolano, che dal 38% passa a circa il 53% (+15%). Trend positivo anche per Gragnano. Pompei subisce un lieve calo di poco più di 2 punti percentuali. Stesso discorso per San Giorgio a Cremano (-2% circa). Lieve incremento per San Giuseppe. Mentra a Torre Annunziata si registra un -1,24%. Tracollo invece a Torre del Greco (e gli effetti si vedono tuttora con la crisi rifiuti che sta investendo la città): -9,22%, a testimonianza che il sistema di raccolta, così come è organizzato, è deleterio. Male anche Trecase, che in un anno riduce la sua performance di ben 18 punti percentuali (passa dal 53 al 35%).

DOSSIER COMPLETO 2018 (RIF. ANNO 2017) CLICCA QUI

DOSSIER COMPLETO 2017 (RIF. ANNO 2016) CLICCA QUI

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook