A cura di Salvatore Cardone

Villa Parnaso, un polmone di verde che unisce il centro storico di Torre Annunziata con la litoranea Marconi. Dalla sua terrazza si può ammirare lo stupendo panorama di Capri e della Penisola  Sorrentina. E all’interno il parco è fruibile dai cittadini che vogliono sfuggire al ritmo caotico della città, godendosi il sole seduti sulle panchine o semplicemente facendovi una passeggiata rilassante.

All’ingresso c’era un angolo di verde disadorno che i custodi Andrea Gallo (nella foto), Umberto Ilardi e Francesco Salvi hanno saputo trasformare in meglio. Abbellendolo con una fioriera e arricchendolo con anfore posizionate in loco. Tre persone che, animate dalla passione, si improvvisano anche come giardinieri, ripulendo da sterpaglie ed erbacce tutto il parco.

Villa Parnaso è un gioiello architettonico e naturalistico che va tutelato, da ampliare acquisendo anche un’altra area, quella confinante con la succursale del liceo “Pitagora” che non è stata ancora destinata a verde pubblico e magari anche ristrutturando una casetta diroccata che durante le festività natalizie viene adibita a presepe.

Torre Annunziata ha ricchezze inestimabili che dobbiamo imparare a valorizzare al massimo, perché rendono la città più vivibile e attrattiva anche per un prossimo futuro  turistico.