A cura di Domenico Gagliardi

Pubblicato il piano industriale di "raccolta integrata dei rifiuti solidi urbani e gestione servizi di igiene urbana" che dovrà porre fine all'emergenza a Torre del Greco. La giunta guidata dal sindaco Giovanni Palomba ha approvato il documento in cui vengono illustrate le modalità attraverso cui verrà attuata la raccolta differenziata e il conseguente smaltimento dei rifiuti. Sarà ora il Consiglio comunale a pronunciarsi e, in caso di parere favorevole, si potrà dare avvio all'iter della gara d'appalto.

Il costo stimato è di 750mila euro mensili (inclusa l'IVA al 10%). Parliamo dunque di 9 milioni di euro l'anno.

Punto di partenza è l'eliminazione degli eco-punti, ormai trasformatisi in discariche a cielo aperto, sempre colmi e che mettono seriamente a  rischio la salute e l'igiene pubbliche. Novità, l'introduzione di due Ambiti di Raccolta Operativi in cui viene suddiviso il territorio comunale: A (centro urbano e area nord, il più popoloso) e B (area sud). Per ciascun Ambito vengono fissate modalità di conferimento e raccolta differenti nel corso della settimana.

FRAZIONE UMIDA - Il nuovo sistema si fonderà sulla raccolta "porta a porta" per le utenze domestiche, con la distribuzione alle circa 33mila famiglie (84.830 residenti) di una biopattimiera da 10 litri per la frazione umida, ad uso esclusivamente domestico, ed un mastello da 25 litri per il conferimento in strada, oltre ai sacchetti biodegradabili. I condomìni avranno inoltre cassonetti carrellati da 120 litri e di 240 litri per la frazione organica. Il deposito della frazione umida avverrà dalle ore 21 alle 4, con il ritiro da parte degli operatori ecologici a partire dalle 4. Il ritiro avverrà tre volte a settimana (Ambito A: lunedì, mercoledì e venerdì; Ambito B: martedì, giovedì e sabato).

FRAZIONE SECCA - Previsto il conferimento per due giorni a settimana (Ambito A: martedì e sabato; Ambito B: lunedì e venerdì). In tal caso, non verranno distribuiti sacchi ma sarà cura dell'utente procurarseli (buste della spesa purché biodegradabili). Gli orari di conferimento e raccolta restano gli stessi. In particolare, poi, si potrà richiedere la raccolta a domicilio di pannolini con frequenza di tre giorni a settimana, di cui due non coincidenti con quelli calendarizzati per il ritiro della frazione indifferenziata.

CARTA E CARTONE - Sarà l'azienda che si aggiudicherà l'appalto a fornire mastelli da 35 litri. La raccolta avverrà, per l'Ambito A, il venerdì e il sabato; Ambito B: giovedì).

PLASTICA E METALLI - I rifiuti andranno conferiti in sacchi in LDPE da 100 litri. La raccolta è prevista per un giorno a settimana (Ambito A: giovedì; Ambito B: mercoledì)

VETRO - Saranno predisposti bidoni che verranno collocati su spazi e strade pubblicghe e/o marciapiedi. I giorni di conferimento e raccolta sono, per l'Ambito A: mercoledì e giovedì; per l'Ambito B: martedì.

Per gli ingombranti bisognerà prenotare il ritiro.

Prevista l'istituzione di quattro centri di raccolta comunali in: via Cavallerizzi, via del Lavoro, via S. Maria La Bruna; viale Europa, ed un Centro Servizi in viale Sardegna. Saranno aperti 6 giorni a settimana per 38 ore settimanali. Qui avverrà la pesatura, con l'introduzione di un sistema di premialità.

GLI AMBITI OPERATIVI DI RACCOLATA (A e B)

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook.