A cura di Benedetta Esposito

I nostri nonni, ma anche i nostri genitori, spesso raccontano di come ai loro tempi, avere la tv in casa fosse un privilegio, e coloro i quali erano così fortunati, avevano a disposizione massimo due canali. Fortunatamente, oggi, la situazione è cambiata e aggiungerei per il meglio. Numerosissimi sono i canali e i programmi trasmessi, tanto che a volte bisogna effettuare una scelta su cosa guardare. Un’ ulteriore svolta è avvenuta nel 2013, anno in cui una società statunitense, operante nella distribuzione di film in streaming, è entrata nel settore della produzione. Il suo nome è Netflix.

Per quanto a pagamento, i suoi costi sono accessibili alla gran parte dell’utenza, e per gli amanti dei film e delle serie tv, rappresenta una vera e propria miniera d’oro.

Il repertorio contenuto al suo interno si è accresciuto con il corso degli anni: partito, infatti, con una sola serie House of Cards – Gli Intrighi del potere, oggi è un’impresa titanica farsi strada tra le miglia di titoli di film e telefilm presenti al suo interno, anche se un aiuto, in tal senso, è dato proprio da Netflix, il quale categorizza i contenuti in base agli argomenti.

Un altro metodo per orientarsi è quello di seguire quella che è la Top Ten, con le dieci serie più apprezzate della piattaforma.  Ve ne è una, in questi giorni, che si è guadagnata un posto all’interno di questa classifica, e ciò che è incredibile è il fatto che è stata lanciata proprio in questo mese.

Grande successo per Benvenuti a Eden

Si tratta di Benvenuti a Eden, una serie spagnola, che fin da subito ha riscontrato un successo enorme.

Diretta da Daniel Benmavor e Menna Fité, e prodotta da Brutal Media, racconta di come un gruppo di ragazzi, vittime di violenza (per alcuni fisica, per altri psicologica) da parte delle famiglie, ricevono un invito misterioso da parte di un’organizzazione altrettanto criptica, per partecipare ad una festa su un’isola paradisiaca e testare un nuovo drink che presto sarà distribuito sul mercato. Cento, tra ragazzi e ragazze, partiranno per l’avventura, rimanendo soltanto in cinque. I protagonisti sono Zoa (Amaia Aberasturi), Afrika (Belinda Peregrín Schüll ), Charly (Tomas Aguilera), Aldo (Albert Baró) e Ibon (Diego Garisa), e scopriranno che l’associazione da cui hanno ricevuto l’invito in realtà è una specie di setta, al cui vertice e il cui potere decisionale è affidato alla coppia Astrid (Amaia Salamanca) e Erik (Giullermo Pfening), e chiunque cercherà di scappare andrà incontro alla morte.

La prima stagione, sebbene uscita solo il 6 maggio, ha riscontrato un successo davvero fantastico, tanto che i produttori hanno già annunciato, per la gioia dei fan, il lancio della seconda stagione, specificando che le riprese avverranno in base alle condizioni metereologiche: infatti l’ambientazione è quella di una vera e propria isola.

Non ci resta che attendere e sperare che l’isola, chiamata strategicamente Eden (con il riferimento al paradiso), non si trasformi nel loro inferno.