A cura di Benedetta Esposito

La tv italiana è sempre stata aperta alle influenze straniere e negli ultimi anni un posto di rilievo l’ha avuto la Turchia o meglio un suo attore: Can Yaman.

Quest’ultimo, insieme ad altri suoi colleghi, come Demet Ozdemir, Hande Ercel Kerem Bursin, si sono conquistati, con il loro talento e i loro film e telefilm, un posto nel cuore degli italiani, ma qualcosa, forse, sta per cambiare.

A partire dal mese prossimo, esattamente dal 4 luglio, Mediaset manderà in onda, su Canale 5, una nuova soap turca con nuovi attori. Si tratta di una serie televisiva già di successo e andata già in onda in 50 Paesi dal nome “Terra Amara”.

La trama è basata su una travolgente ma complicata storia d’amore. Ambientata negli anni ‘70, vede come protagonisti un meccanico orfano di nome Yilmaz (Uğur Güneş) e Zuleyha (Hilal Altinbilek), una giovane ragazza, sarta di mestiere.

Per quanto di fantasia, la storia mostra una pratica ancora persistente, una delle piaghe più difficili da sanare della società turca, ovvero quella dei matrimoni combinati.

Il sogno dei due protagonisti di vivere e trascorre insieme il resto della loro vita viene purtroppo infranto quando la famiglia di Zuleyha la promette in sposa ad un boss ricco e potente, Naci (Muharrem Bayrak), per riuscire a sanare i debiti di gioco del fratellastro Veli (Mustafa Acilan).

Sin dall’inizio, Naci si rivela essere spregevole, violento, tanto da abusare della protagonista, suscitando così l’ira di Yilmaz che lo affronta e lo uccide.

La coppia ritorna finalmente insieme anche se non sembra essere previsto un lieto fine a causa della loro povertà e per essere ricercati dalla polizia.

In fuga, decidono quindi di raggiungere Instabul, ma sul treno vengono derubati tanto che per racimolare una piccola somma di denaro sono costretti a vendere le loro fedi.

In cerca di un luogo sicuro dove nascondersi, scesi dal treno, si ritroveranno nella regione della Cukurova e sotto consiglio di un amico di Yilmaz, conosciuto durante il servizio militare, si recheranno in una campagna nei pressi di Adana dove, fingendo di essere sorella e fratello, inizieranno a lavorare come braccianti per una famiglia altolocata, suscitando la gelosia degli altri lavoratori.

La situazione si complicherà nuovamente quando il figlio dei proprietari della terra, Yaman (Murat Ünalmış), si innamorerà a prima vista di Zuleyha.

Da un’intervista alla protagonista Hilal Altinbilek, che ha affermato: “Per entrare nel personaggio ho chiesto consiglio ai miei nonni, che hanno vissuto in pieno gli Anni ‘70. Abbiamo avuto lunghe conversazioni sui costumi e il modo in cui le persone vivevano in quel periodo”, è facile notare delle analogie con quella fatta a  Serena Rossi (quando ha ricoperto il ruolo di Maria nei panni della “Sposa”), nella quale anche lei confessò di aver trovato ispirazione e aver tratto insegnamento dai consigli della nonna. Inoltre anche nella sua fiction, una parte dell’ambientazione era proprio nei campi e nei terreni agricoli.

Come precedentemente affermato, Terra Amara ha già trovato apprezzamento in tantissimi Paesi. Rimangono aperti degli interrogativi: riusciranno i protagonisti ad avere il loro lieto fine? Inoltre il pubblico italiano sarà in grado di apprezzare questa soap opera? E infine: i nuovi attori riusciranno a reggere il confronto con l’oramai amato ed apprezzato Can Yaman?.

Per saperlo non ci resta che aspettare.