A cura di Antonio De Rosa

Sardo&Galizia gol, Savoia in serie D! Termina 2-0 la gara del Giraud fra i torresi del presidnente Antonio Nuzzo e la Frattese, che consente ai bianchi di trionfare nel campionato di Eccellenza con ben quattro turni di anticipo, aggiudicandosi la promozione diretta.

Gli oplontini ritornano tra i dilettanti dopo quattro anni (l'ultima volta fu nella stagione 2013-2014, con Lazzaro Luce presidente, culminata poi con la vittoria finale e la conquista della Lega Pro).

Non è stata una gara di facile lettura per i ragazzi di Franco Fabiano, che si sono trovati davanti una compagine ordinata ed ostica. La pazienza ha premiato i padroni di casa, che hanno prima sbloccato la gara per poi chiuderla nella seconda frazione. Ed ora si può solo festeggiare, può esplodere la gioia degli oltre duemila accorsi al Giraud di Torre Annunziata.

LA PARTITA E’ il giorno della grande festa, una vittoria e grande salto sarà. Oggi il Savoia si abbraccia con il proprio pubblico, dopo una stagione dominata. Resta da superare lo scoglio Frattese, e la città oplontina può finalmente esultare, lasciare una categoria che per tifo e blasone non risponde alle sue esigenze. Lo stadio è in fermento, si attende solo il fischio iniziale.

I bianchi si presentano alla supersfida con il classico 4-3-3: Pezzella fra i pali, Sardo, Riccio, Allocca e Fabio Del Prete in difesa, Riccio, Simone Del Prete e Palmieri in mediana e tridente offensivo composto da Di Paola, Caso Naturale ed Esposito al centro. Modulo speculare per la Frattese che schiera D’Auria fra i pali, Capitelli, Petrarca, Pezzullo e Maurizio Costanzo in difesa, Seck, Gervasio Costanzo a centrocampo ed attacco composto da Petito, Passarelli e Solimene.

Il primo tempo procede senza grossi sussulti, le squadre si studiano aspettando il momento propizio per sferrare l’attacco decisivo. Un’occasione per parte: per i padroni di casa ci prova Caso Naturale (sostituito al 36’ da Galizia per infortunio), dall’altra Gervasio Costanzo che, a tu per tu con Pezzella, si divora la rete del vantaggio aprendo troppo il piattone spedendo a lato. La prima ammonizione della gara arriva al 45’, ai danni del difensore ospite Capitelli, per una trattenuta su Di Paola.

Dopo tre minuti di recupero senza particolari sussulti, termina la prima frazione. Un primo tempo non particolarmente vibrante, un pari che al momento non basta per festeggiare. Peserà l’assenza di Caso Naturale nella ripresa (sostituzione per infortunio), ma i bianchi dovranno dare decisamente di più per sbloccare una gara così decisiva.

Il secondo tempo riprende la falsariga del primo tempo, con la Frattese che gioca in modo attento e tiene bene il campo ed il Savoia che attacca non dando però la giusta velocità alla manovra. Minuto 55, cambia la storia di questa gara: conclusione da fuori area di Paolo Sardo, deviazione fatale per D’Auria, rete! Vantaggio Savoia, che ora riparte all’attacco, per chiudere la partita. Il match prosegue all’insegna della gestione da parte dei bianchi, anche perché gli ospiti non propongono trame offensive convincenti.

Ad un quarto d’ora dalla fine prova Fava a chiuderla con un’incornata da calcio d’angolo. D’Auria però si supera e sventa il doppio vantaggio biancoscudato. Vantaggio che arriva cinque giri di lancette dopo: indomabile Sardo che spedisce un cross in area, Salvatore Galizia la spizzica di testa, rete! Due a zero Savoia, ed ora è solo questione di tempo.

Dopo quattro minuti di recupero, il triplice fischio. Savoia in serie D, ed ora la città può gioire! La Torre Annunziata sportiva si regala un'altra festa ed un'altra speranza. Si torna a respirare calcio di livello, e stavolta può nascere qualcosa di importante. 

Festa grande sugli spalti, dove i tifosi hanno celebrato il traguardo raggiunto da una formazione che, quest'anno, ha dominato in lungo e in largo in Campania. Al primo posto in campionato si aggiunge infatti anche la conquista della Coppa Italia di Eccellenza (fase regionale).

Chiuso dunque il discorso con quattro giornate d'anticipo. L'Afragolese - che ha liquidato il Pimonte in trasferta con un perentorio 0-5 - è a -14, distanza oramai incolmabile.

Mercoledì 21 marzo - ore 15 - il turno infrasettimanale della 12esima giornata di ritorno. Il Savoia farà visita al San Giorgio. Le partite si giocheranno in contemporanea su tutti i campi. Il campionato poi si fermerà per la sosta pasquale. Si tornerà a giocare nel weekend del 7 e 8 aprile prossimi.

(foto profilo Facebook ufficiale Savoia 1908)

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook