A cura di Domenico Gagliardi

Settantanove ragazzi per il Servizio Civile al Comune di Torre Annunziata.

L’Amministrazione comunale, su input dell’assessore alle Politiche Giovanili Fausta Cirillo, ha presentato quattro progetti nell’ambito del programma Garanzia Giovani, destinato ai cittadini residenti di età compresa tra i 18 e i 29 anni, che non studino, non lavorino e non frequentino corsi di formazione (i cosiddetti Neet, Not - engaged - in Education, Employment or Training), al fine di avviare ulteriori tirocini formativi presso l’Ente.

La Regione Campania ha ritenuto «ammissibili» le proposte progettuali, consentendo così l’avvio dell’iter per l’indizione del nuovo bando.

Già settanta i ragazzi che sono stati impiegati (con il precedenete bando) nei settori della Protezione Civile, della Cultura (in molti anche per la mostra sui reperti di Oplontis a Palazzo Criscuolo), dei Servizi alla persona (assistenza) e dell’Ambiente. Il loro percorso formativo si è concluso da poco.
A questi, dunque, presto ne subentreranno altri settantanove, il numero massimo di volontari previsti dal nuovo bando.

Ventiquattro potranno essere utilizzati nel progetto “La memoria del futuro: la cultura fa valore”, che prevede l’impiego dei giovani per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della città.

Trentuno, invece, i posti disponibili nell’area di intervento Protezione Civile. Il loro compito sarà quello di monitorare e diffondere il Piano di Protezione Civile attraverso la comunicazione alla cittadinanza sui rischi derivanti dalle emergenze, in particolare il rischio Vesuvio.

Altri dodici ragazzi affiacheranno i dipendenti comunali nel settore dell’Assistenza con la valutazione ed il monitoraggio della qualità dei servizi alla persona offerti dal Comune.

Infine, si occuperanno di prevenzione e monitoraggio per la tutela ambientale.

«I giovani collaboreranno con il Comune - spiega l’assessore Cirillo - vivendo un importante momento di formazione e di confronto con attività lavorative. Inizieranno una volta terminate le procedure burocratiche, verosimilmente tra 90 giorni».  

Nell’attesa della pubblicazione dell’avviso pubblico, i giovani torresi potranno iniziare ad iscriversi al portale cliclavoro.lavorocampania.it, condizione necessaria per poter presentare la propia domanda di tirocinio.

Il percorso formativo avrà la durata di sei mesi (prorogabili fino ad altri sei). La retribuzione è di 500 euro mensili.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook