A cura di Antonio Gagliardi

Venerdì di caos sul fronte viabilità a Torre Annunziata, con il traffico che stamattina è rimasto totalmente paralizzato nella zona nord della città.

Lo svolgimento del mercato settimanale e l’apertura delle scuole, a cui si è aggiunta la piena ripresa dell’attività giudiziaria del Tribunale di Torre Annunziata, hanno mandato letteralmente in tilt la circolazione veicolare, soprattutto agli incroci tra corso Umberto e via Tagliamonte, tra via Pastore e corso Umberto, tra via Maresca e via Simonetti, e tra Traversa Maresca e via Vesuvio. Una paralisi a cui non ha potuto porre rimedio neppure la presenza dei vigili urbani, dislocati nei punti più cruciali. E meno male che la Rampa Nunziante è stata riaperta! Una situazione che potrebbe dunque verificarsi tutti i venerdì mattina. 

La risposta all’interrogativo se il mercato settimanale possa svolgersi di mattina anziché di pomeriggio, così come era stato disposto dalla giunta Starita, appare a questo punto alquanto scontata. E non ci sono correttivi al traffico che potrebbero far propendere la decisione verso una soluzione diversa. A meno che non si cambi la location del mercato

E qui ci sarebbero due opzioni, nell’attesa che venga attrezzata e allestita l’area mercatale in via d’Angiò (progetto Jessica), nello spazio dove anni fa si sarebbe dovuto realizzare il mercato ittico.

La prima soluzione potrebbe essere via Solferino, nel quartiere Rovigliano, una strada larga e lunga che conduce alla spiaggia delle Sette Scogliere. Con l’apertura della bretella sarebbe facilmente raggiungibile anche dai residenti del centro, oltre che da quelli delle periferie.

La seconda opzione, praticabile solo da ottobre a maggio, potrebbe essere via Cristoforo Colombo, la strada che costeggia i lidi, adottando il doppio senso di circolazione in via Marconi. Qui si usufruirebbe dell’ampio parcheggio della darsena dei pescatori e il mercato potrebbe essere facilmente raggiungibile a piedi attraverso Villa Parnaso e Rampa Nunziante.

In definitiva, appare quanto mai urgente la convocazione di un tavolo di concertazione tra Amministrazione comunale, Polizia Locale e rappresentanti dei mercatari al fine di trovare una soluzione che contemperi le esigenze dei diversi attori in campo.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook