A cura di Domenico Gagliardi

Luglio 1969. Una data che segna l’inizio dell’attività commerciale di via Parini 65 a Torre Annunziata. “Alimentari Enza” di Gianni Perna compie 50 anni.

In occasione della processione della Madonna del Camelo, viene inaugurata e benedetta una targa dal parroco Don Pasquale Paduano.

La cronaca ha riportato diverse volte sulle pagine dei quotidiani la zona detta “Provolera”. In questo quartiere da 50 anni, tra delinquenza e disagi, la salumeria resiste ancora.

“Quando i miei genitori avviarono questa attività io ero poco più di un bambino - racconta Gianni Perna, il titolare –. La zona era una delle più popolate e fiorenti di Torre Annunziata. C’erano diversi esercizi commerciali, ma soprattutto c’era il rispetto e le regole del buon vicinato. Ora la realtà è completamente diversa. Non solo perché per anni è stata zona di spaccio e delinquenza, ma anche perché le persone non hanno più quel senso di civiltà. Basta passeggiare tra i vicoli - continua – per capire come la famosa Provolera sia degradata. Sono da anni, dal 1984 per esattezza, il punto di riferimento per molti. Dalla lettura della bolletta alla stesura di una raccomandata. Ho aiutato molti ad arrivare a fine mese garantendo sempre un pezzo di pane. Il signor “poi pagherò” è stata da sempre un’abitudine. Non sempre , però, questo mia disponibilità è stata ben corrisposta. Le attività commerciali illecite, i supermarket, la crisi hanno reso il lavoro ancora più difficile e impossibile. Leggo di molti vecchi negozi che chiudono per via della crisi e questo mi rattrista molto. Essere commerciante - conclude Gianni – vuol dire rinunciare a molte cose: si riduce il tempo da dedicare alla famiglia, agli affetti e, poi trascorsi anni, ti ritrovi senza nemmeno ricevere un grazie da chi è dall’altra parte del bancone. Ogni giorno guardando la strada penso sempre che questa zona andrà a morire completamente e resteranno solo cumuli di spazzatura e degrado. Io per anni ho voluto contribuire a mantenere aperta una serranda, ma è come cercare acqua nel deserto". 

C'è amarezza nelle parole di Gianni. Eppure l'Alimentari Enza, che prende il nome da sua madre, è oramai un emblema del quartiere. Gianni, con la moglie Lucia, ogni giorno, tutti i giorni tranne la domenica, sono sempre lì, dalle prime ore del mattino e fino a sera inoltrata a "combattere" la loro battaglia quotidiana. Gianni, poi, è un vero personaggio. Diploma di chimico, iscritto a Medicina all'Università Federico II di Napoli (abbandona poi gli studi per la nascita della primogenita),  è stato lo speaker storico di Radio Linea Centro di via Bucca, con un programma di canzoni napoletane dedicate. Se vi trovate ad andare in salumeria troverete dall'altra parte del bancone un teatrante, uno con la parola facile e con ampie gestualità, che trova sempre il modo per intavolare una chiacchierata con il cliente. 

Cinquant'anni di attività ininterrotta non sono pochi, soprattutto in un quartiere difficile come la Provolera. Un quartiere che, stante i progetti in itinere sull'area Spolettificio e Real Fabbrica d'Armi, potrebbe portare, in  futuro, ad una sua graduale riqualificazione. Ed allora le cose potrebbe veramente volgere al meglio anche per l'attività di Gianni. Ne riparleremo tra qualche anno...

(Nella foto, la salumeria di Via Parini. Nel riquadro a sinistra, Giovanni Perna)