A cura di Antonio Gagliardi

Nicola Latorre, neo direttore dell’Agenzia Industria Difesa su nomina del Consiglio del Ministri, in visita allo Spolettificio di Torre Annunziata.

Latorre, già senatore del PD e presidente della commissione Difesa del Senato, stamattina ha fatto visita allo Spolettificio Esercito di Torre Annunziata. Dopo un briefing con i quadri dirigenti dello Stabilimento, diretto dal colonello Berardo Sabbatino, il neo direttore ha visitato la Sala d'Armi rimanendo particolarmente colpito dalla bellezza degli artifizi militari in mostra, che risalgono al XVII, XVIII e XIX secolo.

Durante la visita Latorre ci ha concesso una breve intervista. Una domanda era d’obbligo: “Quale sarà il futuro dello Spolettificio di Torre Annunziata?”.

“Innanzitutto devo confessarle che sono rimasto particolarmente colpito dalla bellezza e dalle dimensioni di questo stabilimento militare – ha iniziato –. Ho trovato un ambiente molto positivo e questo grazie all’efficienza del direttore dell’Ente colonnello Berardo Sabbatino. Lo Spolettificio in questa fase di pandemia sta dando un grande contributo al Paese con la produzione di mascherine (attualmente se ne producono quasi 2 milioni al mese, ma presto la produzione arriverà ad oltre 3 milioni e mezzo, ndr). Contiamo di mantenere la produzione anche all’indomani, speriamo presto, della fine dell’epidemia. Inoltre va incrementata l’attività di dematerializzazione e di distruzione dell’armamento militare. Se queste sono le premesse, penso che lo Spolettificio possa occupare un ruolo strategico all’interno del Ministero della Difesa. Non dimentichiamoci, infine – conclude il direttore dell’Aid -, che l’opificio militare si trova a ridosso di un sito archeologico di fama internazionale e che c’è già un discorso aperto con il Ministero della Cultura per razionalizzare al massimo le potenzialità di quest’area”.

Latorre prende il posto di Gian Carlo Anselmino, in carica dal 2014 il cui mandato era scaduto l’estate scorsa.

Pugliese, classe 1955, Nicola Latorre è stato in Senato dal 2005 al 2018, membro delle Commissioni Finanze, Affari costituzionali, Industria, Vigilanza dei servizi radiotelevisivi fino a presiedere la Commissione Difesa.

L’Agenzia Industrie Difesa, istituita nel 1999, comprende nove stabilimenti produttivi di proprietà del Ministero della Difesa.

(Nella foto in alto, il direttore dell'Aid La Torre, il secondo da sinistra; nella Sala d'Armi. Nella foto sopra, con il colonnello Sabbatino)