A cura di Anna Vitiello

La musica, la poesia, la danza, e Villa Parnaso si veste di luce e d'incanto. Da sfondo il cielo di una serata di fine primavera, da cornice il parco di Villa Parnaso a Torre Annunziata per uno spettacolo di suoni ed emozioni. E' "Napoli d'Incanto".

La musica echeggia soavemente nell'aria e dà l'avvio alla rappresentazione. Su passi di danza, leggiadre fanciulle di bianche nuvole vestite, volteggiano con grazia l ed eleganza. Tendono le mani al cielo come a cercare stelle e sogni. In un'alternanza di canti e poesie, di note e versi recitati, prosegue l'incanto dello spettacolo.

Le canzoni classiche napoletane, interpretate magistralmente dalle voci del tenore Giacomo Mosca e del soprano Rosa Francescone. Le poesie, recitate in maniera eccelsa dall'attrice teatrale Lidia Ferrara. Il ritmo dei versi segue l'andamento del tremore e della passione ed ogni parola letta parte dal cuore per arrivare al cuore di chi ascolta ogni parola.

Un filo sottile collega i versi alle note. Come se fosse presente, tra gli uni e le altre, un trait d'union che li unisce. Ogni canzone e ogni poesia, infatti, esalta la bellezza dell'amore, la passionalità delle emozioni, mentre nell'aria risuonano gli echi di armoniose melodie.

Il suono acuto della clarina apre la marcia al corteo degli uomini di Re Alfonso V d'Aragona. Improvvisamente, la scena è animata da uomini e donne d'altri tempi. Di colpo, gli spettatori vengono trasportati in un'epoca lontana, al tempo dell'incontro tra il Re e Lucrezia D'Alagno, figlia del primo feudatario del Casale di Torre Annunziata, Nicolò D'Alagno

Un incontro fatto di sguardi, silenzi e che diede vita ad un amore sublime ed eterno.

Cambia la scenografia e, di nuovo, nell'anfiteatro della Villa è di scena il Balletto e la grazia delicata delle ballerine della Scuola di danza di Marianna Sorrentino.

Lievemente si spengono i suoni e le melodie. Ma non i sogni, quelli hanno forza e caparbietà di essere. Ed è questo il messaggio che lancia il Maestro Giuseppe Balzano, docente di canto al Liceo Musicale Statale di Cava de'Tirreni, ai suoi ragazzi e a tutti noi.

Lui che ha organizzato questa kermesse di arte e bellezza creativa, ringrazia i suoi ragazzi, talentuosi cantori che si sono esibiti in una meravigliosa performance musicale.

Buona la prima, consigliere Giuseppe Raiola, delegato alla Villa del Parnaso. Il primo di una serie di  eventi culturali è stato realizzato. Il magnifico scenario di Villa Parnaso è pronto ad ospitarne altri ed altri, ancora. E la bellezza farà parlare di sé. Ancora.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook