A cura di Giuseppe Chervino

«Una perfetta macchina comica». Così è stata definita la produzione teatrale del prolifico autore partenopeo Gaetano Di Maio. Un commediografo che ha sempre promosso nei suoi testi distrazione e divertimento, ma mai confinati nella battuta convenzionale e banalmente scontata. Avrebbe tradito il suo raffinato background culturale dove lo studio della filosofia occupava un posto fondamentale. Ma portare in palcoscenico “scene da perfetta macchina comica” nasconde trappole occulte che, se non rintracciate adeguatamente, possono provocare risultati artistici disastrosi. Un concetto metabolizzato irreprensibilmente dalla Compagnia di Torre Annunziata “Oplontis” fin dalla primissima rappresentazione, oltre venti anni fa. Studiare i testi, individuare ed esaltare i dettagli nonché le sfumature più significative, prima ancora di andare in scena, è un esercizio imprescindibile al quale non si è mai sottratto il team capitanato da Leopoldo Speranza. Con “Donna Chiarina Pronto Soccorso”, due atti firmati da Gaetano Di Maio nel 1978, la compagnia “Oplontis” ha confermato uno standard eccellente di rappresentazione che oramai caratterizza puntualmente ogni lavoro.

E se lo stesso Di Maio (scomparso nel 1991) fosse stato presente al “Mattiello” di Pompei ieri sera, si sarebbe unito innegabilmente ai palesi consensi di un teatro divertito e gremito. Protagonista indiscussa della commedia la sontuosa interpretazione di Stefania Lamberti nel ruolo di Donna Chiarina. Un personaggio su cui ruota la vicenda grondante di equivoci, ambiguità, malintesi e sospetti, ma con un tasso di umorismo, satira ed ironia elevatissimo. Chi si è perso lo spettacolo di ieri a Pompei, ha la possibilità di rimediare assistendo alla seconda replica in programma sabato prossimo 15 dicembre al “Supercinema” di Castellammare di Stabia. Non se ne pentirà e potrà contribuire all'attività dell'AIRC (Associazione Italiana Ricerca Cancro) a cui è destinato il ricavato delle due rappresentazioni.

In “Donna Chiarina Pronto Soccorso” hanno recitato: Stefania Lamberti, Leopoldo Speranza, Anna Cirillo, Loretana Manna, Floriana Secondulfo, Dino Leveque, Rosaria Esposito, Maria Carla Insito, Gaetano Manzo, Giuseppe Secondulfo, Paolo Cardone, Annamaria Scognamiglio. Regia: Leopoldo Speranza. Aiuto regia: Dino Leveque. Scenografia: Massimo Malavolta. Costumi: Francesca De Pascale. Trucco: Giusy Imperatore e Antonio Izzo. Audio e luci: Mario Estatico.

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook.