A cura di maurizio sannino

Si è svolta presso la sala consiliare comunale di via Provinciale Schiti a Torre Annunziata, la serata finale della decima edizione della rassegna “Cortodino film festival”.

Una rassegna, quest’anno, completamente diversa dalle altre, a causa delle restrizioni per il covid 19. Così come tutta la manifestazione di quest’anno, anche per l’ultima serata il grande palcoscenico aperto sul mondo, è stato il web. La serata finale, infatti, è stata trasmessa in diretta web sulla pagina ufficiale facebook. Esattamente come era cominciata, il 23 novembre, con la intervista al grande regista Marco Risi.

Il vincitore di questa edizione, è il cortometraggio “Black out” del regista Giuseppe Rasi. Gli altri premi sono stati consegnati virtualmente nel corso della diretta televisiva alle dieci categorie in concorso. Premiato come miglior attore per il film “Il suggeritore” del regista Fabio D’Avino, l’attore Franco Nero che, durante la diretta telefonica, ha ricordato i momenti salienti della sua carriera. Premio alla carriera ad Alvaro Vitali, il “Pierino nazionale”,  presente in studio che, nel corso di una lunga intervista, ha raccontato di sé, dei suoi esordi con Federico Fellini e della sua carriera come una delle icone della commedia anni ’70.

Le interviste e la conduzione della serata sono state affidate a Gabriele Blair. Filippo Germano patron del festival e Angela Lucibello direttrice artistica di Cortodino hanno consegnato il premio “Cortodino” 2020 alla presenza del sindaco Vincenzo Ascione, nella sala consiliare del Comune di Torre Annunziata.