A cura di Rosa Ambrosio

Venerdì sera, 29 gennaio, si è chiusa la campagna di tesseramento 2015 del Partito Democratico di Torre Annunziata. Quadruplicato il numero degli iscritti rispetto al 2014 (allora poco più di 200 tessere), il 30 per cento in più rispetto alle iscrizioni del 2013 (oltre 600 unità). 

Il dato 2015 ha due motivazioni. La prima è che rispetto al 2014 il numero dei consiglieri comunali è pressoché quadruplicato, passando da due ad otto rappresentanti. La seconda è dovuta al fatto che quest’anno si svolgeranno i congressi cittadini che sono propedeutici al congresso provinciale e quello regionale. Ciascuna componente, pertanto, ha inteso rafforzarsi all’interno del partito in vista di tali appuntamenti. 

Ma vediamo più da vicino i dati emersi dal tesseramento.
La componente con il maggiore numero di iscrizioni è risultata quella che fa capo al capogruppo regionale Mario Casillo, denominata con l’acronimo CAM, dalle iniziali dei tre consiglieri regionali Casillo, Amato, Marrazzo, con 320 tessere (42 per cento). Seguono i Riformisti con 187 (24,5 per cento), i “Topiani” con 153 (20 per cento) e i “Cozzoliniani” con 103 tessere (13,5 per cento). Infine ci sarebbero 49 tessere non ascrivibili a nessuna componente. A parte i “Giovani Democratici” con 20 iscrizioni.
Un risultato che ha soddisfatto non poco il segretario cittadino Ciro Passeggia, non solo per il numero degli iscritti ma soprattutto per il clima di serenità in cui si sono svolte le attività. «In un decina di giorni - ha commentato - oltre 800 persone hanno varcato la soglia della nostra sede, sottoscrivendo la tessera al partito. Un risultato straordinario che la dice lunga sulla vitalità del Pd a Torre Annunziata e che dimostra, ancora una volta, che il partito è compatto pur nella diversità delle sue componenti. Diversità che rappresentano un arricchimento per tutti - conclude Passeggia - e non, come superficialmente potrebbe apparire, un segnale di divisione interna».

Intanto, martedì sera (2 febbraio) si riunisce la segreteria per approvare la rosa di nomi degli aspiranti assessori da sottoporre al sindaco Giosuè Starita per la formazione della nuova giunta.