La conduzione di Sanremo 2020 resta per il momento un mistero. Nel corso delle settimane successive alla recente edizione se ne sono sentite di ogni tipo.

Da un ritorno di Carlo Conti (subito smentito) al rinnovo di Baglioni, dall’arrivo a sorpresa di Mina alla candidatura improbabile di Al Bano. In realtà, in Rai i piani dovrebbero prevedere una strategia conservatrice, in opposizione ai “terremoti” politici causati da Baglioni. Dunque, l’idea principale era fino a poco tempo fa quella di riportare Amadeus all’Ariston. Improvvisamente però, le tentazioni sembrano essere diverse.

Secondo quanto raccolto da Davide Maggio, per la conduzione di Sanremo 2020 si starebbero scontrando i due più importanti alti papaveri del mondo Rai. Al limite del litigio sarebbero infatti arrivati nientemeno che l’ad Fabrizio Salini, nuovo boss della tv di Stato, e la direttrice di Rai 1 Teresa De Santis. La divisione vedrebbe la stessa De Santis interessata a riproporre Amadeus, ma l’AD spingerebbe a sua volta per un nome nuovo. La suggestione è quella di Alessandro Cattelan, da anni  volto storico di X Factor e in attesa di un salto di qualità nel mondo della prima serata.

La conduzione di Sanremo 2020 sarebbe dunque l’occasione della vita per Cattelan, ovviamente assai interessato allo status di presentatore  di primissima fascia che questo gli consentirebbe. Intercettato da La Stampa, il conduttore Sky ha confermato: “Se ne sta parlando, e di certo mi piacerebbe“. Tutto ancora da decidere dunque. Sarà da vedere quale delle due fazioni la spunterà, considerando anche il segnale di potere che la scelta di un presentatore darebbe all’altro partito.

Dopo le ultime due edizioni guidate da Claudio Baglioni, per il 2020 il Festival di Sanremo avrà sicuramente un nuovo presentatore: il favorito d’obbligo, visti anche gli ultimi insistenti rumor, è Amadeus, seguito in quota da Carlo Conti, uomo di fiducia in Rai, ricordato per le sue edizioni sempre di successo; Massimo Giletti andrebbe a ricoprire l’ultimo gradino del podio, subito dopo i due colleghi Amadeus e Conti.