Il cantante Marco Carta è stato assolto dal giudice di Milano per il furto di sei magliette del valore di 1.200 euro avvenuto lo scorso 31 maggio alla Rinascente di Milano. Il pm Nicola Rossato aveva  chiesto per l'artista otto mesi di carcere e 400 euro di multa.

"Oddio! Grazie!". Sono state le prime parole, tra le lacrime, di Marco Carta, al telefono con il suo difensore Ciro Simone Giordano, dopo l'assoluzione.

Il pm di Milano Nicola Rossato impugnerà la sentenza di assoluzione "per non avere commesso il fatto" nel processo abbreviato di oggi a Milano a carico del cantante Marco Carta. Lo si apprende da fonti giudiziarie.