A cura di zara penna

Kerem Bursin è sbarcato in Spagna con Álvaro Morte de La casa de Papel, la famosa serie spagnola prodotta e trasmessa da Netflix, conosciuta in Italia col nome de La casa di Carta.

L'ex di Hande Ercel si trova nel Paese iberico per il lancio dell'Olyverse, evento a cui hanno partecipato Álvaro Morte, il regista Koldo Serra e l'attrice Cayetana Guillén Cuervo.

Olyverse è una “rivoluzione culturale” inclusa nel campo dei token NFT o non fungibili. Opere d'arte non fisiche e crittografate che si possono acquistare e collezionare. I personaggi NFT creati da Álvaro Morte sono stati presentati all'evento organizzato in Spagna, ed è stato possibile seguirlo in diretta sui social network. Il prezzo di ogni opera parte da 300 euro, e il processo di acquisto e creazione è assistito dallo stesso Álvaro in modo che sia esclusivo per ogni utente.

Kerem Bursin: un film in Spagna?

Protagonista dell’evento è stato anche Kerem Bursin, sempre molto amato dal pubblico, che alla domanda su un suo possibile progetto in Spagna ha risposto: “Per poter fare qualcosa di serio qui, devo prima imparare la lingua, ma sembra che ci siano dei progetti in arrivo per me. C'è l'opportunità di girare presto un film in Spagna, e la cosa più importante per me è poter rappresentare meglio possibile il mio Paese anche al di fuori dei confini nazionali”.

Insomma, Bursin è orami diventato una star in Spagna, così come il collega e connazionale Can Yaman lo è in Italia.