A cura di Benedetta Esposito

Come tutti sappiamo, l’estate per la tv rappresenta tempo di repliche per rinfrescare la memoria ai telespettatori in vista di nuove stagioni per il mese di settembre.

Quest’anno, però, Mediaset ha deciso di fare un’eccezione alla regola e proprio in questi giorni, tra una pubblicità e l’altra, su Canale 5, sta trasmettendo un’anteprima di qualcosa che non è stato ancora visto.

Si tratta infatti di una fiction del tutto nuova per l’Italia che invece in Grecia è già stata mandata in onda lo scorso anno, ottenendo un discreto successo.

La serie, distribuita da Beta Film, e già presentata lo scorso aprile a Cannes, sarà di genere thriller. Il suo nome? La Strada del Silenzio (nome originale Siopilos Dromos).

La trama della nuova serie tv La Strada del Silenzio

Si dice che essa tragga ispirazione da un’antica fiaba, ovvero Il Pifferaio di Hamelin (Pifferaio Magico). Nella scena iniziale viene mostrato il dirottamento di un autobus con a bordo nove bambini appartenenti a famiglie altolocate, i quali vengono rapiti e presi in ostaggio.

Il mezzo di trasporto viene localizzato dalla polizia, purtroppo vuoto e dalle indagini non viene ricavato nessun indizio. La vicenda si evolve a seguito di una chiamata dei rapinatori a Thalia Karouzou (Penelope Tsilika), giornalista e zia di due dei nove bambini rapiti, per un riscatto di 100 milioni. Thalia finisce tra i sospettati come anche Violetta (Mirto Alikaki) la direttrice della scuola. Nel frattempo gli alunni, insieme all’autista, spaventati cercano una via di fuga mentre tra i rapitori, il cui capo è Mihalis (Nikolas Papagiannis), aumentano le tensioni sulla gestione degli ostaggi.

La data ufficiale di inizio di questo thriller non è stata ancora ufficializzata, ciò che invece è certo è che sarà composto di 13 episodi ognuno di un’ora circa e andrà in onda, in prima serata, su Canale 5.

Mediaset negli ultimi anni, tra le sue trasmissioni, ha riservato un posto speciale alla Spagna e anche alla Turchia, aumentando notevolmente il numero di telespettatori. Ora è il turno della Grecia. Riuscirà quest’ultima ad eguagliare le precedenti rivali e a guadagnarsi anch’essa un posto nel cuore degli italiani o deluderà le aspettative?

Per saperlo non ci resta che aspettare.