A cura di Gilda Riga

Khaby Lame sarà cittadino italiano. L’annuncio è arrivato direttamente attraverso un tweet del sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia: “Caro Khaby Lame, volevo tranquillizzarti sul fatto che il decreto di concessione della cittadinanza italiana è stato già emanato i primi di giugno dal Ministero dell’Interno. A breve sarai contattato dalle istituzioni locali per la notifica e il giuramento. In bocca al lupo”.

Adesso è ufficiale: Khaby Lame, il tiktoker più seguito al mondo, diventerà italiano. Di origini senegalesi, il ventiduenne si è trasferito con la famiglia a Chivasso, in Piemonte, all’età di un anno, ma fino ad ora non era in possesso del doppio passaporto. Una circostanza che, tra l’altro, non gli ha permesso di ottenere il visto per gli Stati Uniti in tempo utile per festeggiare al VidCon, la conferenza di youtuber e tiktoker più importante del settore, il raggiungimento di un incredibile primato mondiale: 143,7 milioni di follower e 2,3 miliardi di visualizzazioni

Non è giusto che una persona che vive e cresce con la cultura italiana per così tanti anni, ed è pulito, non abbia ancora oggi il diritto di cittadinanza – aveva dichiarato qualche mese addietro Lame -. E non parlo solo di me. Qui non ci sono solo io. Il visto e magari la cittadinanza mi renderebbero le cose più facili, ma non sarei contento pensando a tutte quelle altre persone che magari sono anche nate in Italia e non hanno lo stesso diritto”.

Khaby portava avanti da diverso tempo la battaglia per diventare cittadino italiano, e in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera lo scorso anno aveva anche polemizzato: “Solo ora che sono diventato famoso pensano alla mia cittadinanza, prima non importava a nessuno”.

Ad oggi, con oltre 143,7 milioni di follower, Khaby Lame è diventato il tiktoker più seguito al mondo, scalzando dal gradino più alto del podio Charli D’Amelio, ballerina statunitense che ne ha 142,6 milioni.