A cura di Franci Russo

Ve la ricordate Sofia Tornambene la vincitrice dell’edizione 2019 di X Factor?

Allora sedicenne, da ragazza timida acqua e sapone, pupilla di Sfera Ebbasta con il quale si aggiudicò la competizione, ad una nuova versione di sé. Un nuovo make-up, trucchi colorati anni ’80 e glitter. Ora il suo nome d’arte è Kimono, e se volete seguirla su Instagram il suo account è kimono_sofia.

Dal suo esordio con l’inedito “A Domani per sempre” Sofia ne ha fatta di strada. Due anni fa il singolo “Solo”, l’anno scorso il primo EP “Dance Mania: Stereo Love”, presentato su Instagram dalla cantante.

A soli 19 anni, Sofia può già vantare una partecipazione a Sanremo Young, duettando con Shade con la canzone “I giardini di marzo” di Lucio Battisti. La giovane cantante, nata Civitanova Marche (provincia di Macerata) il 12 settembre 2003, è figlia d’arte. Il padre Giovanni, infatti, è musicista jazz, a differenza di lei che ha scelto la strada del pop, scrivendo canzoni fin dall’età di 14 anni.

Edizione 2019 X Factor: i quattro finalisti Davide RossiSofia TornambeneSierra Booda si contendono la vittoria finale 

Ma facciamo un passo indietro di 3 anni. Sofia Tornambene si presenta alla selezione di X Factor condotta all’epoca da Alessandro Cattelan. Ha 16 anni, una ragazzina ma già con tanti anni di esperienza alle spalle (i suoi primi passi nel canto li compie proprio nel gruppo musicale del padre).

Canta un brano scritto da lei “A domani per sempre” e subito sbalordisce i giudici Malika Ayane, Sfera Ebbasta, Mara Maionchi e Samuel, che le attribuiscono quattro sì. Passa così ai Bootcamp e da quel momento la sua corsa diventa inarrestabile. Rimane l’unica concorrente della categoria 16-24 donne capitanata da Sfera Ebbasta e vince la competizione. Alla serata finale del Mediolanum Forum di Assiago partecipano in quattro: Davide Rossi, Sofia Tornambene, Sierra e Booda. La spunterà Sofia su Booda, gli ultimi due concorrenti rimasti in gara.