A cura di Salvatore Cardone

Marco Guida unico arbitro italiano alle Olimpiadi di Tokyo. Sarà addetto al VAR e rappresenterà degnamente in Giappone non solo l’Italia ma anche Torre Annunziata.

Intervistato al telegionrale regionale della Campania delle 14 di oggi, ha espresso tutta la sua gioia per essere stato scelto.

«Il mio sogno si sta realizzando passo dopo passo - ha affermato - e spero un giorno di arbitrare una importante partita a livello mondiale».

Consiglia ad un giovanissimo di intraprendere la carriera di arbitro?, gli ha chiesto il giornalista. La sua risposta è stata: «Certamente, perché è molto formativa dal punto di vista della maturità personale». Marco ha un cugino, anch’egli torrese, David Guida, che ha dieci anni in meno di lui, medico ed anche lui arbitro di calcio.