YMA

mara venier

Mara Venier: la biografia

Mara Venier, pseudonimo di Mara Povoleri, nasce a Venezia il 20 ottobre del 1950.

Mara cresce in una famiglia modesta, composta dal padre Giovanni Povoleri, fruttivendolo di Rialto, la madre Elsa Masci, e la sorella Roberta. Nel 1955 la famiglia si sposta a Mestre, nel quartiere Piave, dove il padre trova lavoro come ferroviere.

Appena diciassettenne, Mara lascia la sua famiglia di origine e si trasferisce a Milano per raggiungere il fidanzato, Francesco Ferracini, veneziano come lei, che lavorava nel capoluogo lombardo come modello. Poco dopo resta incinta della sua prima figlia, Elisabetta, data alla luce dopo un matrimonio riparatore, celebrato a Mestre il 13 giugno del 1968. La sera stessa delle nozze, il marito parte per Roma, per intraprendere una carriera di attore. La bambina nasce prematura e cagionevole il 3 ottobre del 1968 e porta il nome della suora che aveva aiutato la giovane Mara nel parto. Due anni più tardi si sposta a Roma per raggiungere il marito ma il matrimonio si conclude poco dopo.

Nella Capitale, Mara muove i primi passi nel mondo del cinema ed intreccia una relazione con l’attore Pier Paolo Capponi, da cui ha il suo secondo figlio, Paolo, nato nel 1975.

Nel frattempo apre un negozio di abiti usati, che le vale l’appellativo di “stracciarola”, frequentato da molte celebrità, tra cui la nota cantante Gabriella Ferri, con la quale Mara stringe una forte amicizia.

La carriera

La carriera di Mara Venier comincia nel mondo del cinema, prima ancora che in quello televisivo.

Nel 1973, infatti, viene scelta come protagonista del film Diario di un italiano di Sergio Capogna. Successivamente appare in un episodio della serie tv di Dario Argento La porta sul buio, nella puntata soprannominata La bambola. Rifiuta poi alcune proposte ricevute in seguito da Vittorio De Sica e Giorgio Strehler.

Nel 1980 è nel film Zappatore di Alfonso Brescia, dove recita al fianco di Mario Merola. Prende parte ai cast di diverse commedie all’italiana, fra cui Testa o Croce di Nanni Loy (1982), nella quale recita con Renato PozzettoNel 1983 recita in Il bar dello sport con Jerry Calà e la serie tv Professione vacanze, in onda su Italia 1 nel 1987. Nel 1993 recita nell’ultimo film: Pacco, doppio pacco e contropaccotto. Prima di abbandonare definitivamente il mondo del cinema, Mara Venier recita in alcune fiction televisive, come La voce del cuore, insieme a Gianni Morandi, Il goal del martin pescatore e Ritornare a Volare.

Dal 1998 in poi lascia la recitazione, se non per brevi cammei dove interpreta se stessa in alcune commedie come Paparazzi di Neri Parenti, Torno a vivere da solo di Jerry Calà e Vacanze di Natale a Cortina, sempre di Neri Parenti.

Dopo il cinema, Mara decide quindi di dedicarsi completamente alla televisione. Sua la conduzione del Cantagiro insieme a Fiorello, Una rotonda sul mare e Ora di puntaNel 1991 presenta sulla Rai il talk show …E compagnia bella, con Enrico Vaime.

Due anni dopo, nel 1993, viene scelta per condurre Domenica In insieme a Luca Giurato, trasmissione che diventa presto il più grande successo della carriera di Mara Venier, anche grazie agi altissimi indici di ascolto. Seguono poi le edizioni successive, fino al 1997. Contemporaneamente viene chiamata per presentare il Dopofestival di Sanremo con Pippo Baudo nel 1994, e Lunapark dal 1994 al 1997. In seguito, conduce diversi programmi anche su Mediaset, come Viva Napoli con Mike Bongiorno, Gran premio internazionale dello spettacolo con Corrado, Donna sotto le stelle, Una goccia nel mare, Forza papà con Jerry Scotti.

Negli anni Duemila torna in Rai, dove diventa l’unica conduttrice di Domenica In, ma non riesce a ripetere il boom di ascolti ottenuto in precedenza e viene sostituita da Paolo Bonolis durante la stagione successiva. Vi fa ritorno nel 2004 insieme a Paolo Limiti, Massimo Giletti e poi con Gianni Boncompagni. Rimane a Domenica In fino al 2006, quando viene accusata dai dirigenti Rai di non aver frenato una rissa scoppiata durante una puntata fra Antonio Zequila e Adriano Pappalardo. Nell’edizione successiva infatti viene sostituita da Lorena Bianchetti: un momento difficile per la carriera di Mara Venier, che per gli anni successivi si ferma a condurre soltanto show di minore importanza. Nel 2009 diventa inviata speciale in Brasile per la quarta edizione del reality show La Fattoria, condotto da Paola Perego su Canale 5.

Nel 2010 e 2011 torna a presentare per la Rai, al fianco di Lamberto Sposini a La vita in diretta. Nel 2014 diventa giudice del talent show Tu si que vales, in onda su Canale 5, e opinionista de L’Isola dei famosi. In entrambe le trasmissioni rimane fino 2018.

Successivamente torna in via definitiva a Domenica InIl 20 ottobre 2019 vince il Leone d'oro alla carriera consegnato a Domenica In dal sindaco di Venezia per il grande contributo dato alla televisione italiana.

La vita privata

Mara Venier si è sposata la prima volta nel 1968, a soli 17 anni, con l’attore veneziano Francesco Ferracini. Da lui ha avuto la sua prima figlia, Elisabetta Ferracini, che, come la madre, ha tentato negli anni Novanta la carriera televisiva.  Oggi Elisabetta fa la mamma a tempo pieno.

Il secondo amore importante di Mara Venier è stato l’attore Pier Paolo Capponi, da cui ha avuto nel 1975 il suo secondo figlio, Paolo.

Nel 1983 Mara sposa a Las Vegas l’attore Jerry Calà. Un matrimonio durato solo 3 anni e finito a causa dei continui tradimenti di lui.

Dopo Calà, la conduttrice è stata legata per un lunghissimo periodo all'artista Renzo Arbore.

Nel 2006 si sposa per la terza volta con il produttore cinematografico Nicola Carraro, insieme al quale regala spesso ai suoi follower simpatici siparietti su Instagram.