A cura di Domenico Gagliardi

Nuovi spazi per rendere sempre più efficienti i servizi comunali per i cittadini.

E' stato inaugurata, venerdì 16 settembre, la nuova sede polifunzionale di via Dante del Comune di Torre Annunziata.

La palazzina ex ECA ed ex sede del Giudice di Pace, è stata completamente ristrutturata grazie ai fondi (circa 700 mila euro) messi a disposizione dalla Regione Campania e dallo stesso Comune attraverso la devoluzione di un mututo alla Cassa Depositi e Prestiti.

Un edificio che si articola su tre livelli, con il piano principale, uno sottostante ed un piano superiore. C'è inoltre uno spazio aperto all'esterno dove sarà possibile organizzare eventi e manifestazioni.

La struttura è stata realizzata rispettando tutte le prescrizioni normative, anche in materia antisismica e di barriere architettoniche.

Al piano principale si può accedere tramite le scale ed una rampa per le persone con difficoltà motoria e/o costrette su una sedia a rotelle.

C'è poi, all'interno, il vano ascensore che collega i vari livelli. Ogni piano è dotato di servizi igienici, inclusi quelli per i disabili.

Alla cerimonia erano presenti il sindaco di Torre Annunziata, Giosuè Starita, il presidente del Consiglio comunale, Antonio Gagliardi. gli assessori Fausta Cirillo (Politiche Giovanili), Luigi Carillo, Salvatore Colletto, Anna Pinto, Michele Pagano e Giuseppe Raiola. Oltre alla responsabile del Dipartimento, la dott.ssa Maria Losco.

Ma cosa ospiteranno i nuovi locali comunali? 

L'Informagiovani, le postazioni web dedicate ai ragazzi per le consultazioni e lo Sportello Amico della Gori trovano collocazione al piano principale. Al primo piano ci sono invece l'Ufficio Relazioni con il Pubblico, l'Albo Pretorio, la sala riunioni.

Nel piano interrato, infine, c'è l'area "dedicata" al Forum dei Giovani.

In sostanza, i settori della comunicazione istituzionale dell'Ente e delle Politiche Giovanili sono stati trasferiti in via Dante.

«E' un ulteriore passo verso la razionalizzazione delle spese e la valorizzazione ed armonizzazione del patrimonio pubblico - ha sottolineato il sindaco Starita -. Grazie a questi nuovi locali risparmieremo in termini di fitti passivi e garantiremo ai cittadini servizi efficienti in luoghi accoglienti e funzionali. In più, ci sarà uno spazio dedicato ai giovani. Luoghi pubblici dignitosi aiutano ad accrescere, positivamente, la percezione che il cittadino ha dell'apparato amministrativo comunale. Il riutilizzo di strutture pubbliche per anni abbandonate è una nostra priorità. Proprio come accadrà per il trasferimento del Comando di Polizia Locale al Penniniello e per il centro per anziani di via dei Mille che sarà spostato nell'ex asilo nido di via Poerio che, a sua volta - prosegue il sindaco - è già attivo presso la sede dell'ex scuola Manzoni. E' la stessa strategia adottata quando abbiamo deciso di trasferire gran parte degli uffici comunali a Rovigliano, dove si svolgono anche i Consigli comunali. Infine, non è da sottovalutare l'aspetto relativo ai dipendenti, che finalmente avranno a disposizione - conclude il primo cittadino - spazi congeniali alle loro attività».

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook