A cura di Salvatore Cardone

In un clima di festa e in un’ampia sala dell’istituto scolastico “Galilei”, si è svolta la cerimonia di inaugurazione del nuovo laboratorio di cucina dell’alberghiero “Graziani”.

Centinaia le persone partecipanti: insegnanti, chef, alunni, autorità e ospiti hanno espresso la loro soddisfazione per questo ulteriore passo in avanti nella modernizzazione di una struttura che è sempre più all’avanguardia nel formare tanti giovanissimi studenti nel campo gastronomico. La gioia della dirigente scolastica Annamaria Papa ,e dei suoi due più stretti collaboratori, i professori Angela Franchino e Domenico Aversa, era così evidente da contagiare tutti i presenti.

“Per realizzare il laboratorio - ha affermato la preside - abbiamo utilizzato soprattutto fondi Fers, spendendo in totale 130 mila euro, di cui 85 mila europei e regionali e per i restanti abbiamo attinto direttamente dalle risorse della scuola”.

Venticinque classi, per un totale di 850 alunni di cui  650 presso l’ex “Galilei” e 200 al “Graziani”, potranno ora usufruire di un laboratorio attrezzatissimo dove sei chef e altrettanti tecnici istruiranno i ragazzi della scuola nella faticosa ma gratificante arte del cuoco e così potranno trovare un concreto sbocco lavorativo dopo la maturità.

“Ma la nostra proposta didattica è aperta anche al territorio - continua il capo d’istituto - con l’istituzione di tre classi serali per adulti che si cimenteranno nei settori della pasticceria, pizzeria e pasta fresca”.

L’alberghiero di Torre Annunziata sa rinnovarsi continuamente e oramai rappresenta una scuola capace di catalizzare l’attenzione di moltissimi studenti del circondario che vedono in esso uno sbocco professionale sicuro e un avvenire ricco di soddisfazioni.