A cura di Salvatore Cardone

E' morto a 81 anni a New York, dove viveva da tempo, Sandro Manzo, figlio di Luigi ideatore a Torre Annunziata del Lido Notte Club e del premio Ippocampo d’oro.

Sandro per decenni, a partire dagli anni Sessanta, con la Galleria il Gabbiano vicino all'Ara Pacis a Roma, fu un ponte artistico tra Italia e Usa. Il Gabbiano non fu solo una galleria: fu anche un punto di incontro e "una fucina di idee" in cui venivano esposti artisti da Morandi a Pirandello a  Renato Guttuso

Il papà di Sandro, Luigi, è stato fino al 1964, anno in cui è morto, il proprietario del Lido Azzurro, che portò al massimo splendore nel dopoguerra. Nel suo stabilimento balneare sono passati attori, miss, cantanti, scrittori, presentatori come Totò, Eduardo, Nino Manfredi, Dino De Laurentiis con la moglie Silvana Mangano, Rita Pavone, Mike Buongiorno, Pippo Baudo, Michele Prisco e tanti altri.

Sei anni fa, a giugno del 2016, a Luigi è stato intitolato il Largo antistante il Lido Azzurro, alla presenza proprio del figlio Sandro e della sorella Marina. In quell’occasione Sandro espresse la sua felicità per essere ritornato con Marina a Torre Annunziata, una città che portava nel cuore.

La redazione di torresette.news esprime le sue più sentite condoglianze alla famiglia Manzo.

(Nella foto, il giorno dell'inaugurazione di Largo Manzo. Da sinistra don Raffale Russo, l'ex sindaco Giosuè Starita, Sandro Manzo, l'ex assessore Giuseppe Raiola, Marina Manzo e l'ex consigliere comunale Domenico Roviello)