A cura di Salvatore Cardone

«Il mio pensiero e saluto vanno in questo momento a Maria Orsini che ci guarda da lassù». Così ha esordito Alfonso Iaccarino, grande chef e gestore del famoso ristorante "Don Alfonso 1890", intitolato all'omonimo nonno, nel ricevere il premio Nettuno dalle mani dell'attore Domenico Orsini, nipote della grande scrittrice torrese. E Domenico, molto emozionato perché il premio è stato dedicato proprio a lei, ha aggiunto: «Mia zia non è molto lontano da quì, è nel mare di Torre Annunziata». Un evidente riferimento alle ultime volontà della Orsini che alla sua morte ha voluto che le sue ceneri fossero disperse nelle acque di Capo Oncino, da lei tanto amato.

E' stato indubbiamente uno dei momenti più toccanti di una serata speciale sulla spiaggia del lido Nettuno, nell'ambito del premio che ha visto succedersi sul palco scuole come quelle di Rovigliano-Parini, Galilei- Marconi e Graziani di Torre Annunziata, Dati di Boscoreale , Assisi di Torre del Greco,  gli istituti albeghieri di Ottaviano e Vico Equense, l'ammiraglio Felicio Angrisano, il comico Gino Rivieccio, l'arbitro Marco Guida, Ernesto Pagano, autore del docufilm " Napolislam", Vincenzo Setaro, del noto pastificio torrese che ha realizzato per l'occasione " il Tridente", un formato di pasta che richiama il simbolo della manifestazione, ricevendone uno in oro

. Altri due momenti emozionanti sono stati quelli della premiazione di Raffaella Celone, in onore al padre Enzo, famoso scenografo, e l'omaggio alla memoria di Aurora Fogliamanzillo fatto dalla sua scuola di danza.

Il clou del premio è stato rappresentato dalla presenza della regista Lina Wertmuller e dell'attore Giancarlo Giannini, in ricordo anche del film " Francesca e Nunziata" che i due hanno portato al successo insieme a Sofia Loren, Raoul Bova e Claudia Gerini.

Un vero è proprio protagonista della serata è stato proprio Giannini, con una serie di riflessioni non solo scherzose ma anche molto profonde. Bravissimi i presentatori Gaia De Nicola e Paolo Di Capua, ottima l'organizzazione di Achille De Luca, ringraziato con un video da Gigi D'Alessio, con la regia del premio del presidente Franco Sequino.

Questa magica iniziativa è stata resa possibile dalla famiglia Marulo, in particolare da Francesco, padrone di casa, ed è risultata molto apprezzata dal numerosissimo pubblico presente che ha assistito alla manifestazione in  uno scenario unico,in riva al mare, con un grande tridente illuminato sul palco. Sembrava essere tornati agli anni d'oro dei nostri lidi...

Una nota personale ai margini. Alla regista Wertmuller e all'attore Giannini il direttore artistico De Luca ha consegnato una copia del mio libro "La vera storia di Francesca e Domenico Orsini", in tema con la serata dedicata alla "vesuviana" Maria Orsini Natale.   

(Nella foto, Giancarlo Giannina e Lina Wertmuller) 

Per essere sempre aggiornato clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook