A cura di Gilda Riga

Alcune Instagram stories condivise da Francesca Chillemi hanno di fatto svelato il ritorno sul set di Viola come il mare dell’attrice e del co-protagonista Can Yaman.

In molti si sono chiesti il perché, visto che le riprese dell’attesissima fiction che andrà in onda su Canale 5 il prossimo settembre sono di fatto terminate lo scorso marzo. 

Viola come il mare: promo sul litorale laziale

Il mistero è presto svelato. Cast e troupe si trovano a Maccarese, località del litorale laziale, per girare alcuni spot per la promozione di Viola come il mare, come testimoniato da alcuni scatti condivisi su Instagram da Can Yaman, e da un video postato da Francesca Chillemi.

Ma non solo. Nonostante le riprese fossero concluse alcuni mesi fa, può accadere di dover aggiungere scene o modificare alcuni contenuti ritenuti in fase di post produzioni non idonei o da allungare. Ciò avviene perché la rete che trasmetterà la serie, in questo caso Mediaset, e ne detiene i diritti in esclusiva, ha deciso che i singoli episodi devono avere una durata maggiore in base alla fascia oraria in cui vanno in onda. In sostanza, vanno aggiunte scene post produzione per allungare la puntata in fase di montaggio. Ma è ipotizzabile che non sia questo il caso, con la produzione che ha scelto di girare un promo della serie in un contesto estivo.

Viola come il mare: tutto sulla nuova fiction

Viola come il mare andrà in onda in prima serata su Canale 5 il prossimo settembre. Can Yaman e Francesca Chillemi interpretano rispettivamente Francesco Demir, ispettore capo della Polizia, figlio di papà turco e mamma italiana, e Viola Vitale, ragazza che dopo aver vissuto a Parigi ritorna in Sicilia. Tornata sull’isola, si mette alla ricerca del padre ed inizia a lavorare come giornalista per una testata locale online. Il suo grande dono? La sinestesia cromatica, una sindrome neurologica poco conosciuta che le fa associare i colori alle emozioni. In questo modo riesce a percepire con estrema facilità l’animo delle persone che di trova difronte, aiutando l’ispettore Demir nella risoluzione dei casi più complicati.

La fiction, prodotta da Lux Vide, si ispira liberamente al romanzo Conosci l’estate di Simona Tanzini.

(foto account Instagram Can Yaman)